rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Basket

Riscatto Bakery, domina Gara2 e pareggia i conti con la Stella Azzurra

Finisce 79-60 la sfida dei biancorossi con i romani: Piacenza resta al comando dal primo all'ultimo minuto

E' riscatto biancorosso dopo l'amaro finale di gara 1. La Bakery vince, anzi stravince: 79-60 il punteggio dopo l'ultima sirena. L'americano Nick Raivio trascina al successo i suoi segnando 26 punti, mentre i romani chiudono l'incontro con un punteggio “dilettantistico”, forse perché non hanno un americano o mancano tiratori da fuori (3 su 20 da dietro l'arco). Risulta vincente la scelta di coach Campanella di chiudere il pitturato concedendo qualcosa al tiro. Dall'altra parte Germano D'Arcangeli mischia le carte in tavola dando più minuti all'ala croata Leo Menalo e a Lorenzo D'Ercole, l'unico in grado di segnare con continuità. Pensare che nel primo quarto in cui gli ospiti segnano la miseria di quattro punti.

LA GARA PUNTO A PUNTO

La pressione difensiva dei romani, d'altro canto, produce diverse palle recuperate, ma questi possessi aggiuntivi il più delle volte non vengono concretizzati. Gli arbitri concedono molto sui contatti, ed esattamente come domenica questo avvantaggia la squadra più fisica e cioè la Stella Azzurra. Gli ospiti tengono il pivot Marcius, accolto da calorosi fischi, dentro il pitturato concedendo a Morse il tiro piazzato dai cinque metri, ma il mattatore di gara 1 è condizionato dai troppi falli. La Stella Azzurra cerca di alzare il ritmo correndo in contropiede, mentre nel gioco a difesa schierata si intestardisce, a volte, ad entrare invece di prendere il tiro comodo da fuori.

Per la Bakery è Venuto ad  innescare i compagni dietro l'arco giocando il pick and roll; da questa situazione nascono diversi tiri aperti. Raivio è l'àncora a cui si appiglia l'attacco piacentino quando non riesce a muovere la palla, e la cosa porta i suoi frutti. La guardia piacentina è in serata di grazia; segna da tre, in palleggio arresto e tiro, in entrata, e gioca pure da play quando serve. Anche l'altra bocca di fuoco biancorossa è in serata, Bonacini si esalta nel caos generale, ed appena può fugge in contropiede per punire il pressing avversario. Partita ad intensità crescente, nel terzo quarto iniziano le prime tensioni ed i richiami degli arbitri, ma quando i romani tradiscono la propria identità di gioco passando a zona è il segnale che sono sull'orlo dell'abisso. Tutto merito di un terzo quarto in cui alla Bakery entrano anche i tiri ad occhi chiusi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riscatto Bakery, domina Gara2 e pareggia i conti con la Stella Azzurra

SportPiacenza è in caricamento