menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Bakery ha un grande cuore e la spunta nel finale: Roseto battuto, seconda vittoria consecutiva

La squadra di Coppeta paga all’inizio l’atletismo degli avversari. Nel terzo parziale arriva la reazione d’orgoglio dei biancorossi che hanno ragione nel tiratissimo finale 93-91

Dopo la vittoria sofferta al supplementare di mercoledì scorso contro Jesi, la Bakery Piacenza era chiamata a dare continuità al suo primo risultato utile. L’avversario odierno era di un livello superiore rispetto ai marchigiani. Ma la Bakery ha dimostrato di avere tanto cuore: dopo un inizio non facile, è arrivata la seconda vittoria consecutiva dopo un match tiratissimo. Al PalaBakery Roseto ha ceduto 93-91, dopo che una reazione di orgoglio dei biancorossi nel terzo quarto ha riportato nel match Piacenza. Per i ragazzi di coach Coppeta si può tirare un altro bel respiro di sollievo, per affrontare con maggiore serenità ed entusiasmo il campionato.

PRIMO QUARTO

Coach Coppeta schiera il quintetto base: Green, Voskuil, Castelli, Pederzini e Crosariol. Il primo squillo del match arriva da Crosariol spalle a canestro in post. Akele segna dai 6 metri allungandosi al tiro. La Bakery commette tre falli nei primi due minuti. Ancora Crosariol fa sentire il suo fisico sulla linea di fondo, ma Nikolic è lesto a sorprendere la difesa biancorossa. Pederzini segna e subisce fallo (7-7). Person s’invola in contropiede dopo una rubata a Voskuil e Akele corregge a rimbalzo un errore dei compagni. Una tripla di Eboua costringe Coppeta al timeout. Al rientro Green infila una tripla: gli replica subito dalla stessa distanza Sherrod. Crosariol è in forma: terzo canestro per lui dopo un bel movimento verso il centro. Lo imita Castelli, con un mezzo gancio dopo un giro sul perno (14-17). Ma gli ospiti iniziano a cambiare marcia. Person si fa vedere servendo un bell’assist a Sherrod che deposita da un metro e marcandone due facili in contropiede dopo una persa di Crosariol. Roseto corre molto: Eboua deposita dopo un lancio lungo (14-23). Coppeta mischia le carte: entrano Cassar e Pastore. Castelli completa appoggiandosi alla tabella un bel gioco a due con Green. I rosetani sono imprecisi al tiro, preferiscono scappare in contropiede. Akele la mette dopo una virata (16-26), entra Perego e subito si iscrive a referto a 30 secondi dalla fine (18-26). Piacenza recupera palla: con otto secondi, Green si fa tutto il campo, poi arresto e tiro: tripla da oltre 7 metri per il 21-26.

SECONDO QUARTO

Cassar perde la palla a un metro dal ferro, riparte il contropiede rosetano e Green spende un fallo su Rodriguez a metà campo giudicato antisportivo (21-28). Pederzini accorcia dalla lunetta. Si sblocca Pierich da tre punti: Cassar completa l’azione con Green ma Piacenza si perde ancora l’energico Akel. Oltre al contropiede, la Bakery non riesce a tagliare fuori gli abruzzesi a rimbalzo, bravi a buttarsi su ogni pallone vagante dopo gli errori al tiro. Akele sale in cielo per siglare una complicata conclusione di tabella, Cassar manca un appoggio che sembrava non complesso, e commette un altro antisportivo per una spinta a Rodriguez (25-38) che segna dalla media pure nell’azione dopo. Bravo Pederzini ad attaccare i suoi difensori e caricare di falli Roseto. Bushati porta sul 27-41 gli ospiti con una tripla. Coppeta si gioca la carta Guerra, che si libera dell’avversario e segna dai 5 metri. Akele però è incontenibile: palleggio sulla linea di fondo e cambio di direzione: Coppeta chiama timeout sul 29-43 a 5’ dalla fine. Sherrod spalle a canestro (29-45). Voskuil è sempre ben marcato. Castelli batte un colpo in post, bravo a farsi sentire col fisico. Ma la staffetta rosetana è imprendibile (31-47). Ancora Castelli dalla lunetta (33-47) e in post, ma Pierich ne aggiunge altri due. La Bakery fatica a rimbalzo difensivo: per Roseto anche tre chance nella stessa azione. Voskuil raccoglie un pallone in contropiede e lo deposita a canestro: prima tripla per lui e 38-49, D’Arcangeli chiama time out a 2’ dal termine. Castelli piazza una stoppata da cineteca ma per gli arbitri è fallo Sherrod aggiusta al tiro libero (38-51) il punteggio. Ancora Akele taglia a canestro con i tempi giusti e non ha problemi ad andare “su”. Pastore e Crosariol provano a rimediare (42-55) con due iniziative personali. Bushati infila una tripla, Voskuil chiude il primo tempo con una magia delle sue: finta di tiro da 3, penetrazione, altra finta e appoggio: 44-58.

IL VIDEO DI COPPETA E PEREGO A FINE GARA

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento