rotate-mobile
Basket

Domenica a Piacenza arriva Torino: la Bakery vuole tornare a sorridere

I biancorossi, reduci da due stop consecutivi, attendono i piemontesi, squadra ambiziosa ma che sta attraversando un momento complicato e non vince da novembre scorso

Dopo oltre un mese la Bakery torna a riaprire il palasport di casa. Domenica 30 gennaio alle 18 palla a due per la sfida contro Torino, squadra presentatasi ai nastri di partenza della Serie A2 con non poche ambizioni che dopo essere partita in quinta ora non sta attraversando un grande momento. Per i biancorossi tornare di fronte al proprio pubblico potrebbe rappresentare l’arma in più, indispensabile per riprendere confidenza con il successo dopo due stop consecutivi. L’ultima volta in casa arrivò la splendida vittoria contro Monferrato al termine di una gara tiratissima, giocata con grande carattere dai biancorossi che riuscirono a rimontare dopo essersi trovati sotto anche di 16 punti e a vincere dopo un supplementare. Era una Piacenza in grande crescita di gioco e con il morale alle stelle, che però fu costretta a fermarsi per il rinvio del campionato provocato dal Covid. E alla ripresa del torneo ecco il virus a fare sgradita compagnia nello spogliatoio, obbligando Campanella a giocare in emergenza sia il derby con l’Assigeco sia l’incontro di domenica scorsa a Pistoia.

Anche Torino non sta certamente attraversando un ottimo periodo. Tutt’altro, visto che i piemontesi sono reduci da ben sei stop consecutivi e per trovare l’ultima vittoria bisogna risalire addirittura al 28 novembre dello scorso anno, con il successo in casa di Mantova. «Sarebbe ingenuo guardare questi dati – ha però ammonito Campanella – perché anche Torino ha dovuto fare i conti con problemi fisici e legati al Covid. Resta un’ottima formazione, capace di mutare volto più volte nella stessa partita grazie anche alle caratteristiche dei suoi protagonisti».

Certo che l’obiettivo dei biancorossi sarà quello di non consentire agli ospiti di respirare. Domenica scorsa Torino ha perso di soli due punti con la capolista Cantù, dimostrando di essere una squadra da non sottovalutare, ma Piacenza deve riprendere la corsa interrotta appena prima di Natale. Il PalaBakery dovrà dare una mano importante, fare da trampolino per le prossime sfide che potrebbero rivelarsi decisive: dopo la trasferta in casa della corazzata Udine i piacentini affronteranno nell’ordine Mantova, Urania Milano e Trapani. Probabile che da questo trittico si capisca se i biancorossi dovranno soffrire fino all’ultimo incontro o se potranno regalarsi un finale di stagione più tranquillo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domenica a Piacenza arriva Torino: la Bakery vuole tornare a sorridere

SportPiacenza è in caricamento