rotate-mobile
Basket

La Bakery alza bandiera bianca contro Rieti ma esce fra gli applausi del pubblico

Avversari troppo forti, finisce 93-75, ma i biancorossi continuano a lottare fino all'ultimo pallone meritandosi il ringraziamento dei tifosi

Da un lato finisce come era logico aspettarsi, con la vittoria di Rieti che ha dimostrato sul campo di meritarsi il ruolo di favorita in campionato. Una formazione solida, ricca di giocatori di categoria (e anche qualcuno che può ambire a qualcosa in più) con tante rotazioni disponibili e una qualità forse addirittura eccessiva per la Serie B. Dall?altro però al termine della partita succede anche qualcosa che non ti aspetti: la Bakery ha appena mandato in archivio una sconfitta piuttosto pesante come conferma il tabellone elettronico che segna 93-75 per gli ospiti, ma i tifosi non escono dall'impianto e si mettono in fila per ringraziare staff e giocatori dando il ?cinque? a tutto il gruppo. La prima è la presidentessa Caterina Zanardi, poi i sostenitori biancorossi scendono dalle file più alte del PalaBakery, attendono pazientemente che Del Re termini il discorso con i giocatori in mezzo al campo e ringraziano tutti i ragazzi.

Perché questa squadra ha avuto il merito di lottare fino all?ultimo pallone, anche quando ormai la partita era chiusa da tempo. Non si sono mai arresi i giocatori, ha continuato a sostenerli l?allenatore, perché è anche in queste occasioni che si cresce. Pure quando le partite durano poco più di un tempo, perché vai all?intervallo sotto di 11 punti, dopo essere stato anche a un solo possesso di distanza a un minuto e mezzo dal riposo lungo, e poi ti trovi sotto di 21 lunghezze perché i tuoi avversari sembra possano tirare in un canestro grande come un silos. Nonostante tutto questa Bakery non si è mai arresa, andando a sbattere contro i 210 centimetri di Matrone o contro il fisico dell?ex Chinellato, venendo spesso respinta dai 33 punti di Spanghero.

Per questo i biancorossi si meritano gli applausi del pubblico alla fine, perché questa partita deve assolutamente servire per compiere un passo in avanti nella costruzione di una squadra che già dalla prossima settimana, nel derby con Fiorenzuola, potrà mettere in pratica gli insegnamenti ricevuti in una sconfitta che è comunque da archiviare fra le giornate da cui bisogna imparare parecchio.

BAKERY BASKET PIACENZA-REAL SEBASTIAN RIETI 75-93

(18-23, 23-29, 15-22, 19-19)

BAKERY BASKET PIACENZA: Gabriele Berra 13 (2/5, 1/4), Alessandro Cecchetti 12 (6/9, 0/2), Umberto Livelli 10 (4/8, 0/2), Simone Angelucci 9 (2/6, 1/4), Mattia Coltro 9 (0/1, 2/5), Kirill Korsunov 9 (3/4, 1/1), Eric Visentin 5 (1/1, 1/2), Zakaria El agbani 5 (1/1, 1/2), Riccardo Agbortabi 3 (1/2, 0/0), Stefano Carone 0 (0/0, 0/0), Samuele Ringressi 0 (0/0, 0/0), Matteo Balestra 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 14 / 14 - Rimbalzi: 23 2 + 21 (Simone Angelucci 6) - Assist: 14 (Umberto Livelli 5)

REAL SEBASTIAN RIETI: Marco Spanghero 33 (6/8, 6/7), Marco Contento 17 (4/7, 2/3), Riccardo Chinellato 12 (5/8, 0/3), Alessandro Paesano 10 (3/4, 1/3), Nicola Mastrangelo 5 (1/3, 1/2), Ferdinando Matrone 5 (1/3, 0/0), Alessandro Ceparano 4 (1/1, 0/2), Lorenzo Piccin 3 (1/6, 0/0), Alessandro Piazza 3 (0/0, 1/1), Zdravko Okiljevic 1 (0/2, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 22 - Rimbalzi: 35 8 + 27 (Ferdinando Matrone 8) - Assist: 12 (Alessandro Piazza 4)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Bakery alza bandiera bianca contro Rieti ma esce fra gli applausi del pubblico

SportPiacenza è in caricamento