rotate-mobile
Basket

Per la Bakery quattro partite decisive per il futuro: si parte da Roma

Via alla fase a orologio che il primo maggio svelerà se i biancorossi saranno salvi o dovranno giocarsi la coda di play out

Inizia la nuova corsa della Bakery. L’ultima fatica, almeno questa è la speranza, perché se la formazione di Campanella riuscisse a giocarsi al meglio le proprie carte nelle ultime quattro partite chiuderebbe la stagione avendo raggiunto l’obiettivo della salvezza. Parte sabato alle 19 con la trasferta in casa dell’Atlante Eurobasket Roma la fase a orologio di Piacenza, che nelle prossime due settimane deciderà il proprio destino trovandosi di fronte anche Fabriano, Chieti e Nardò. Quindici giorni per capire se la stagione potrà considerarsi conclusa oppure se i biancorossi il primo maggio, giorno in cui terminerà la fase a orologio, saranno costretti a giocarsi la salvezza con la coda dei play out.

Si parte da Roma con la Bakery che riceve buone notizie dall’infermeria, quest’anno troppo spesso sgradita compagna (anche sottoforma di contagi covid) dei piacentini. Morse, Sacchettini e Bonacini tornano a disposizione dopo aver saltato il derby con l’Assigeco, mentre per Venuto ci sono ancora dei dubbi.

Indipendentemente da chi andrà in campo Piacenza dovrà limitare al minimo gli errori e mettere in mostra la migliore pallacanestro di quest’anno. I biancorossi hanno già fatto capire di potersela giocare anche contro le squadre migliori, adesso è il momento decisivo e dovranno confermarlo nelle prossime quattro partite.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per la Bakery quattro partite decisive per il futuro: si parte da Roma

SportPiacenza è in caricamento