rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Basket

La Bakery vuole prenderci gusto: «Dobbiamo essere pronti a soffrire da subito»

Domenica alle 18 arriva Pistoia che ha vinto la Supercoppa. Coach Campanella: «Fondamentale l'intensità difensiva»

Si riparte dal PalaBakery e si chiede ancora una volta ai tifosi di rappresentare l’arma in più. Domenica 17 ottobre alle 18 la formazione di Federico Campanella attende la visita di Pistoia, capace di vincere la Supercoppa e di inserire, dopo il successo di settembre, la guardia nigeriana-statunitense Daniel Utomi, dunque potenzialmente ancora più forte del gruppo capace di conquistare il primo trofeo stagionale.

I biancorossi però non hanno timore di nessuno e vogliono proseguire sul percorso iniziato la scorsa settimana contro Orzinuovi, battuto mettendo a segno la bellezza di 101 punti. «Aspettiamoci una partita completamente diversa» ripetono in corso i protagonisti in maglia Bakery. A loro toccherà sbagliare il meno possibile in campo, il pubblico dovrà accompagnarli pallone dopo pallone, l’importante è che al termine dei 40 minuti Piacenza abbia messo a tabellino almeno un punto in più degli avversari.

«In settimana – sono le parole di coach Campanella – è stato importante proseguire sull’onda emotiva di domenica scorsa, ma ora dobbiamo resettare perché ogni gara fa storia a sé. Con Orzinuovi abbiamo giocato un’ottima partita come confermano i numeri, siamo stati bravi soprattutto a creare azioni che ci permettessero di costruire sempre tiri aperti. Potevamo fare qualcosa in più in difesa nel primo tempo, ma nel secondo siamo cresciuti anche in quel fondamentale. E’ di buon auspicio per il prossimo appuntamento».

Il percorso di crescita della squadra sta proseguendo a pieno ritmo. «Lavoriamo in palestra su tutti gli aspetti e sono sicuro che al momento opportuno tutti questi progressi si vedranno. Raivio è il nostro leader offensivo, insieme a Morse dentro l’area, e tocca a loro attirare le difese avversarie. Poi, come è successo domenica, se tutto funziona al meglio è più semplice trovare soluzioni anche per gli altri giocatori».

Adesso attenzione massima rivolta a Pistoia, formazione di ottimo livello.

«Credo sarà una sfida diversa da quella con Orzinuovi, sarà necessario puntare su una maggiore intensità difensiva. Mi attendo un confronto difficile, bisognerà essere pronti a soffrire da subito, senza dimenticarsi che pochissime settimane fa Pistoia ha vinto la Supercoppa con uno straniero in meno e oggi teoricamente è un gruppo ancora più forte. Ma siamo in casa, vogliamo e dobbiamo far valere il fattore campo, anche i nostri tifosi saranno della partita, l’obiettivo è uscire sorridenti dal nostro terreno di gioco».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Bakery vuole prenderci gusto: «Dobbiamo essere pronti a soffrire da subito»

SportPiacenza è in caricamento