Basket

Vico show, Bakery spettacolo, Gara1 è biancorossa 94-65

Nella finale play off Piacenza inizia con il piede giusto trascinata dall'italo-argentino autore di 28 punti

Che spettacolo la Bakery, che spettacolo Sebastian Vico. All’esordio nei play off dopo aver saltato i quarti di finale per infortunio, il giocatore di Santa Fé si conferma un lusso per la categoria e dopo oltre un mese e mezzo senza partite impiega una decina di secondi a tornare decisivo come mostrato durante la stagione. Applausi comunque a tutti i biancorossi, perché tenere sempre sotto una formazione come Livorno è un risultato che mostra la superiorità dei padroni di casa, adesso avanti 1-0 nella serie che replicherà martedì sera ancora in Emilia. Probabile che si tratti di un altro capitolo, ma intanto Perin e compagni sono partiti con il piede giusto e questo è fondamentale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA PARTITA - Vico è in campo e si vede subito, considerato che firma il primo canestro di Piacenza dopo poco più di un minuto. La Bakery deve ritrovare il ritmo partita e in avvio fatica in un paio di azioni difensive, ma i biancorossi, così come gli avversari, devono abituarsi anche a giocare in un palasport che non sarà pieno (solo per le norme anti-Covid che lo vietano) ma è comunque caldissimo. La squadra di Campanella, premiato prima della partita come miglior allenatore della Serie B, subisce in avvio, fino a quando un pazzo Perin ruba palla, potrebbe andare comodamente al ferro invece si ferma dietro la linea dei tre metri e infila la retina, subito imitato da Vico. Così il punteggio si ribalta in un amen, 17-11 biancorosso. Il numero 6 non è caldo, è bollente, come confermano il 25 -15 segnato da 8 metri con la mano di un avversario sul volto e gli 11 punti messi a tabellino nei 10’ iniziali.

Il problema per Livorno è che anche Perin  non è da meno e quando, a inizio secondo quarto, infila dalla lunga distanza Piacenza doppia gli avversari 30-15 anche se i toscani sono molto più presenti dei padroni di casa a rimbalzo (13 contro 6, di cui nessuno offensivo). Le difese hanno la meglio sugli attacchi e questo ai biancorossi va benissimo, anche se nella prima parte del secondo quarto si vedono pochissimi canestri. Udom non teme di mostrare i muscoli ad Ammannato, canestro e fallo per il 38-25, subito dopo il lungo di Livorno commette sfondamento su Planezio e viene richiamato in panchina per il terzo fallo, stessa sorte di Perin a 1.30 dell’intervallo lungo. Intanto Livorno si è riavvicinata, è ancora obbligata a rincorrere ma solo una tripla di tabella di Vico arrivata proprio allo scadere porta le squadre al riposo sul 47-36.

Si riparte da dove era finita la prima frazione: nuovo canestro dalla lunga distanza dell’italo-argentino che vale il 52-36. Livorno però è squadra tosta e di carattere, come ha dimostrato sia nel corso della stagione sia nei play off e si riporta in partita quando trova il 47-54 su un errato posizionamento difensivo dei biancorossi. E’ una finale, logico che ci si debba attendere una battaglia. E quando si entra in un clima rovente esce la calma di Udom con la tripla del 59-48 che ricaccia indietro i toscani. Un fallo al limite di Salvadori su Vico lanciato a canestro scalda ulteriormente gli animi, Seba si rialza dopo essere franato a terra e sistema tutto infilando i due liberi del 61-50: chiuderà la partita con 28 punti personali. Si unisce alla festa anche Gambarota che regala ai biancorossi il 71-53 su cui il film di Gara1 inizia a scrivere i titoli di coda. Ci sono ancora dei minuti da giocare, ma ormai la sfida è decisa.

BAKERY PIACENZA-OPUS LIBERTAS LIVORNO 94-65

(27-15, 47-36, 66-53)

BAKERY PIACENZA: Pedroni 3, Guerra NE, Perin 10, Vico 28, Planezio 13, Czumbel 2, Sacchettini 16, Birindelli 8, El Agbani NE, Udom 9, Gambarota 5; All. Campanella

OPUS LIBERTAS LIVORNO: Del Monte NE, Ammannato 7, Mancini NE, Forti 6, Geromin, Toniato 7, Castelli 7, Ricci 14, Salvadori 3, Bonaccorsi, Casella 14, Marchini 7; All. Garelli

ARBITRI: Attard e Castiglione

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vico show, Bakery spettacolo, Gara1 è biancorossa 94-65

SportPiacenza è in caricamento