rotate-mobile
Basket

Una Bakery fantastica: anche Monferrato finisce al tappeto dopo un supplementare

I biancorossi danno seguito alla vittoria di domenica scorsa in casa della capolista e battono anche la seconda in classifica (reduce da sette vittorie consecutive) 87-84 alla fine di una gara tutta in rimonta

Questa Bakery non si ferma più. Dopo aver battuto la capolista Cantù in trasferta domenica scorsa tocca anche a Monferrato seconda in classifica arendersi di fronte ai biancorossi al termine di una gara incredibile, in cui la formazione di Campanella parte male, va sotto anche di 16 punti, trova la prima parità dopo 37 minuti a rincorrere, porta la sfida ai supplementari e vince 87-84 una partita pazzesca.

LA GARA PUNTO A PUNTO

Eppure dopo il primo tempo la partita sembrava segnata a favore dei rossoblu. Invece la brillante prestazione di Raivio, unita all'energia di Sacchettini ed al gran finale di Bonacini, regalano due meritati punti alla Bakery. Per la Novipiù non sono bastate le percentuali Nba d'inizio partita, né le buona serata di Pepper, autore di 19 punti. Entrambi i coach hanno alternato difese a uomo e zona, cercando di rendere meno fluidi gli attacchi che effettivamente si sono affidati, sopratutto nel finale di partita, più ad iniziative individuali che alla costruzione di squadra.

LA PARTITA - Gli ospiti cominciano correndo e tirando molto da tre punti, Piacenza arranca ma rimane a contatto grazie ai canestri di Morse spalle a canestro. La Novipiù sembra non dover sbagliare mai: entrano tiri forzati e pure quelli improbabili a fil di sirena: 21-28 ospite dopo la prima frazione di gioco.

Dentro Czumbel e Sacchettini per iniziare il secondo parziale. La Novipiù propone una zona atipica con il pivot Martinoni che esce addirittura sui tre punti a marcare Raivio in certi momenti. E' Czumbel per due volte dallo stesso angolo a tenere in partita la Bakery con le triple, ma Williams attacca le guardie piacentine spalle a canestro e spesso e volentieri riesce a guadagnarsi il fallo. Palle perse da entrambe le parti, zona biancorossa su tutte le rimesse, ma Casale segna in ogni modo. Per i piemontesi un altro buon quarto con 24 punti segnati, la ciliegina sulla torta è la schiacciata ad una mano di Pepper in contropiede. Arbitraggio molto fiscale, così entrambe le compagini ne approfittano per andare in lunetta. Con Lucarelli Piacenza guadagna in tenuta difensiva ma perde qualcosa nel tiro da fuori, così a fine primo tempo i piemontesi sono avanti 38-52.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una Bakery fantastica: anche Monferrato finisce al tappeto dopo un supplementare

SportPiacenza è in caricamento