rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Basket

Energia e aggressività le chiavi della Bakery contro la corazzata Udine

Domenica alle 18 sfida casalinga per i biancorossi. Campanella: «Dobbiamo giocare al nostro ritmo, senza farci imbrigliare dalla loro maggior fisicità»

Il calendario di certo non dà una mano: dopo la trasferta a Torino, domenica al PalaBakery (palla a due alle 18) arriva un’altra big, quella Udine che dopo tre vittorie consecutive è stata fermata nell’ultimo appuntamento in casa di Treviglio. A Piacenza dunque ecco un’altra delle superfavorite, ma la Bakery non può pensare a chi si trova di fronte, deve solamente esprimersi al massimo puntando anche sul sostegno dei tifosi, che non è mai mancato.

«Udine è un’altra corazzata che arriva al PalaBakery – spiega coach Federico Campanella - una squadra che gioca una bellissima pallacanestro fatta di concretezza e intensità, non a caso è la prima difesa del nostro girone e come condivisione della palla in attacco; tutto questo grazie all’esperienza e alle grandi qualità di coach Boniciolli. Noi dobbiamo essere bravi ad impattare bene la partita da un punto di vista emotivo, cercare di giocare al nostro ritmo, senza farci imbrigliare dalla loro maggior fisicità e sono sicuro che per il pubblico del PalaBakery sarà una bella partita dì pallacanestro».

Riccardo Chinellato si attende una sfida molto fisica.
«Proprio per questo motivo – spiega il biancorosso - dovremmo essere bravi sotto l’aspetto difensivo, anche perché l’Apu ha giocatori molto esperti come Cappelletti e Antonutti, protagonisti anche nella massima serie. Durante la settimana abbiamo lavorato su gli errori commessi contro Torino e la chiave sarà affrontare la partita, sin dal primo minuto, con energia e aggressività. Siamo in casa, abbiamo il sostegno dei nostri grandi tifosi, sono sicuro che sarà una grande partita».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Energia e aggressività le chiavi della Bakery contro la corazzata Udine

SportPiacenza è in caricamento