rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Basket

Partenza sprint della Bakery, Firenze è annientata

I biancorossi dominano Gara1 dei play off lasciando gli avversari a 27 lunghezze, finisce 89-62 con un super Sacchettini autore di 29 punti. Martedì si torna in campo ancora a Piacenza

Inizio migliore non poteva esserci: qualche minuto per entrare in clima play off poi la Bakery lascia immediatamente capire a Firenze perché si è lasciata alle spalle ogni avversario sia nella prima sia nella seconda fase. Il tutto senza contare che se a un gruppo di questo livello aggiungi le individualità rappresentate da un Sacchettini da favola e da un Planezio in serata da professore gli avversari possono solamente sperare di ridurre i danni. Firenze viene travolta dai biancorossi che però dovranno ripetersi già martedì al PalaBakery prima che la serie si sposti in casa dei toscani.

LA PARTITA - Campanella parte con una novità obbligata: alla vigilia Vico accusa la sgradita compagnia di un problema muscolare, inutile rischiarlo in una serie in cui si gioca ogni due giorni, così entra in quintetto Pedroni che si alterna nel ruolo di play con Perin. La Bakery lascia subito intendere agli avversari cosa li aspetterà, con una difesa aggressiva non appena i toscani entrano in possesso palla. Poi Sacchettini fa incetta di rimbalzi e lo schema che prevede l’entrata di Perin e lo scarico all’esterno libero funziona a meraviglia per il 12-5 con Pedroni. Prima che scadano i 10’ fa l’esordio in maglia biancorossa anche Giovanni Gambarota, arrivato durante la pausa per rinforzare la rosa dopo l’infortunio di De Zardo. Nel finale Firenze trova qualche crepa nella retroguardia locale e torna sotto: 22-20.

I padroni di casa vivono un periodo complicato in attacco e nei primi 3’ del secondo quarto infilano solo una volta la retina, con gli avversari che pareggiano per la prima volta i conti. Poi un preziosissimo Planezio, particolarmente ispirato, ruba palla e trova il canestro che lancia la squadra di Campanella verso un parziale di 13-0 (impreziosito da tre stoppate di Sacchettini) che lascia sul posto gli ospiti e si rivelerà decisivo. Adesso la pressione su Firenze è altissima, c’è spazio anche per qualche momento di agonismo al limite, ma è solamente il sintomo che sono iniziati i play off e al rientro negli spogliatoi i biancorossi conducono 44-29.

Sacchettini non è ancora sazio e non appena torna in campo sfonda quota 20 punti a cui aggiungere 8 rimbalzi dei 34 totali con cui la Bakery doppia Firenze, ferma a 17. A metà frazione il 53-34 lascia intendere che salvo un suicidio dei biancorossi non ci sarà spazio per grosse sorprese. Planezio continua a dare lezioni fino a quando Campanella non decide di fargli prendere fiato; Piacenza corre veloce, anche se il 64-37 permetterebbe di rallentare il ritmo. Ma i biancorossi non sanno mettere in folle e lo capiscono a loro spese anche gli avversari. L’ultimo quarto inizia con 29 punti di vantaggio, ma accontentarsi è un termine che non esiste nel vocabolario piacentino. La difesa continua a essere aggressiva, la corsa rapidissima e il pallone gira veloce in attacco, con Gambarota che si mette in mostra fino all’89-62 finale.

BAKERY PIACENZA-ALL FOOD ENIC FIRENZE 89-62

(22-20, 44-29, 72-43)

BAKERY PIACENZA: Pedroni 6, Perin 7, Planezio 11, Udom 12, Sacchettini 29, Birindelli 3, Czumbel 8, Gambarota 11, El Agbani 2, Guerra. Ne: Vico. All. Campanella

ALL FOOD ENIC FIRENZE: Marotta, Passoni 9, Filippi, Poltroneri 13, De Gregori 12, Merlo 12, Bruni 7, Goretti 6, Pracchia, Forzieri 3, Misljenovic. All. Del Re

ARBITRI: Farneti e Rubera

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partenza sprint della Bakery, Firenze è annientata

SportPiacenza è in caricamento