rotate-mobile
Basket

Bakery, ultimi 40 minuti per l’impresa

A Caserta i biancorossi puntano ai playoff; una vittoria per raggiungere l'obiettivo

La Bakery Piacenza è ad un passo da un’autentica impresa. Per la trentaquattresima ed ultima giornata del campionato di Serie B Nazionale i biancorossi sono ospiti della Juvecaserta e una vittoria significherebbe centrare la post season. Immaginare ad inizio stagione un simile risultato era impensabile, con la squadra di Salvemini che è andata oltre le più rosee aspettative. Capitan Mastroianni e compagni sono stati bravi, bravissimi, ritrovandosi ad una sola partita al termine della stagione regolare con i piedi nei playoff. Comunque andrà a finire il campionato non si può che applaudire forte questi ragazzi, che stanno attraversando il miglior momento di forma dimostrandosi la squadra più in palla del girone A, capolista Pielle Livorno a parte. Lo dicono i risultati: sette successi nelle ultime otto partite, salvezza aritmetica conquistata con tre turni d’anticipo e per la prima volta sesto posto in classifica. Questa squadra sta andando oltre ogni limite, oltre le proprie possibilità, e lo sta facendo con impegno e devozione. Adesso manca solo un passettino per alzare ulteriormente l’asticella.

«Se oggi siamo a giocarci un obiettivo importante come quello dei playoff - esordisce la bandiera Zakaria El Agbani - è perché abbiamo lavorato tanto e ci siamo sacrificati in palestra. Non era scontato, ma ad ogni partita miravamo a vincere e a puntare sempre più in alto. Questo è stato il nostro mantra, e lavorando in questo modo siamo riusciti ad ottenere ottimi risultati. La classifica non rispecchia il valore di Caserta. Loro giocheranno di sicuro dando il massimo, hanno individualità di livello per la categoria e mi aspetto anche un pubblico delle grandi occasioni perché si tratta di una piazza importante. Non dovremo sottovalutare l’impegno, sappiamo che ci giochiamo tanto e credo che sarà una battaglia fino all’ultimo possesso».

«Manca una giornata - arringa coach Giorgio Salvemini - e dobbiamo prepararci per fare una battaglia a Caserta. Giochiamo contro una squadra forte con un roster di grande qualità, a prescindere dal risultato sportivo sul campo. Dobbiamo essere pronti a fare un extra sforzo, usando le nostre migliori armi. Durante la stagione era impensabile pensare ai playoff, ma oggi ce li siamo conquistati e dipende tutto da noi. Non vogliamo perdere questa occasione così da realizzare il nostro sogno, ma non dobbiamo imborghesirci. È essenziale giocare la nostra pallacanestro, consapevoli che tutto ciò che ci siamo guadagnati lo abbiamo fatto con il duro lavoro ed il sudore. La posta in palio è veramente importante, e riuscire a centrare i playoff sarebbe il giusto riconoscimento in primis alla società, e poi alla squadra ed ai tifosi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bakery, ultimi 40 minuti per l’impresa

SportPiacenza è in caricamento