menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Bakery ospita Torrenova per garantirsi il primo posto aritmetico nel girone

Domenica alle 16 i biancorossi affrontano i siciliani. Campanella: «Siamo al terzo impegno in una settimana. Dovremmo essere bravi a mantenere la calma e gestire le forze così da regalarci un’altra gioia»

Con le due vittorie della settimana ai danni dell’ostica Agrigento e dell’imprevedibile Bologna, la Bakery Piacenza ha dimostrato di essere a tutti gli effetti la squadra da battere. Con 4 punti di vantaggio sul secondo posto i biancorossi hanno già staccato il pass per i playoff che permetterà di avere un incrocio favorevole. Ora però bisogna concentrarsi sul prossimo impegno in programm domenica alle 16 al PalaBakery contro Torrenova.

Ad introdurci all’ultimo match casalingo e analizzare l’ultimo match disputato ci pensa il coach biancorosso Federico Campanella.

«Arriviamo da una vittoria convincente contro Bologna - ha esordito l’allenatore – in cui abbiamo dominato dal primo al quarantesimo minuto superando i 100 punti segnati, mantenendo sempre una grande concentrazione nonostante la partita potesse sembrare finita in anticipo. Abbiamo subito un po' troppo nei primi attimi ma è comprensibile vista l’ottima prova difensiva contro Agrigento; grazie alla nostra mentalità siamo riusciti a conquistare una netta vittoria».

La partita contro Torrenova sarà il terzo impegno in una settimana. Come arriva la Bakery al match? Che insidie possono maturare?

«Le insidie sono diverse: Torrenova è una squadra completa che non meriterebbe il posto in classifica attuale. Mirko Gloria sotto canestro sarà uno dei principali osservati, insieme agli ottimi tiratori Di Viccaro, Lasagni e Galipò, due stagioni fa in Serie A2. Con l’infortunio di De Zardo il minutaggio degli altri giocatori è aumentati e questo va sommato alla stanchezza provocata dal terzo impegno in una settimana. Dovremmo essere bravi a mantenere la calma e gestire le forze così da regalarci un’altra gioia sul nostro parquet».

Una vittoria domenica varrebbe il primo posto matematico. C’è il pericolo che l’ultima gara venga “snobbata”, così da preservare energie per i playoff?

«La nostra mentalità e sportività ci porta a giocare qualsiasi partita con il coltello tra i denti anche se naturalmente da allenatore devo guardare al futuro, cercando di preservare ogni elemento in vista dei playoff. Sarà una partita come le altre da giocare come le altre, non sottovalutando nessuna circostanza».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento