menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Claudio Coppeta, tecnico del Bakery

Claudio Coppeta, tecnico del Bakery

L'ordine di Coppeta: «Grande difesa e attenzione ai massimi livelli»

Il tecnico del Bakery anticipa Gara3 di finale play off con Omegna: in campo al PalAnguissola venerdì 1 alle 20.30

Gara3 di finale play off per la Serie A2 è alle porte, il tifo del Bakery è pronto e la serie con Omegna in perfetta parità. Ci sono tutti gli ingredienti per altre due grandi partite che avranno nel palasport di Largo Anguissola il teatro perfetto: si inizia venerdì 1 giugno alle 20.30, quindi si replica ancora al PalAnguissola domenica 3 alle 18. Poi, se la sfida non dovesse ancora trovare un padrone, nuovo trasferimento in casa dei piemontesi

Cosa è successo nei primi due episodi: Gara2 ha vissuto su un equilibrio sottilissimo e, come Gara1, è stata spezzata da diverse giocate. Nel primo faccia a faccia della serie, i biancorossi sono stati quasi impeccabili per tutti i 45’ minuti. Hanno guadagnato il vantaggio alla sirena di metà partita, poi Omegna ci ha messo molto del suo per tornare sotto, infine la freddezza e una difesa commovente hanno permesso al Bakery di conquistare la prima puntata delle serie. In Gara2 invece, Omegna ha risposto con degli insospettabili nella rotazione di coach Ghizzinardi ed è stata Piacenza a dover inseguire nel secondo tempo. La differenza, come ci spiega coach Coppeta, l’hanno fatta le disattenzioni.

«Dopo tre periodi molto equilibrati - racconta il tecnico del Bakery - negli ultimi 10’ siamo mancati sotto alcuni aspetti, specialmente come attenzione. Qualche regalo difensivo e qualche canestro fortunato hanno fatto la differenza, però la fortuna bacia gli audaci dunque significa che sono stati bravi loro. Il nostro deficit è stato più mentale che di energia, perché fino alla fine avevamo benzina per correre e sprintare».

Cosa aspettarci dalla gara di venerdì?

«Sarà come nei precedenti due episodi: battaglia. Ora, con pochissime partite che restano, tutte le contese diventano fondamentali. Si parte da una situazione di parità e diventa una mini serie al meglio delle 3 gare. Noi abbiamo l’opportunità di giocarci i prossimi due episodi in casa, questo è fondamentale. Dobbiamo essere super bravi a sfruttare il fattore campo e aggiustare la difesa e l’attenzione, limitando le sfuriate di Omegna».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento