Questo sito contribuisce all'audience di

Legnano ultimo ostacolo verso la salvezza della Bakery. Capitan Perego: «Ce la possiamo fare»

Domenica Gara1 in casa alle 18, si replica martedì sempre a Piacenza alle 20.30. I biancorossi sono reduci da cinque successi consecutivi e vogliono proseguire la serie

Capitan Perego in azione nella sfida vinta contro Cassino

Tre vittorie per la salvezza ed una serie ancora tutta da vivere. A una settimana precisa dal gara3 in casa di Cassino, i biancorossi allenati da coach Di Carlo hanno finalmente trovato la propria avversaria: la Axpo Legnano di coach Alberto Mazzetti. Ai lombardi sono servite cinque partite ed un buzzer beater di Ferri per aver ragione della Baltur Cento che di fatto è la seconda squadra a retrocedere.

Gli avversari

La stagione dei biancorossi lombardi, stabili in categoria dal 2014/15, è andata piuttosto a sud già dalle prime giornate. Nonostante la bella vittoria a Treviglio per iniziare con il botto, una serie costante di sconfitte intervallate da soli due lampi ha fatto chiudere il girone d’andata con il misero bottino di 3 vinte ed 11 perse. Il mese di gennaio, che come sempre nello sport è portatore di cambiamenti, ha regalato Charles Thomas ai Knights. Un giocatore che in poco tempo è riuscito ad impattare sul girone ovest con quasi 25 punti, conditi da 6 rimbalzi e 6 falli subiti di media. Nonostante le prestazioni dell’ex Cantù, e quelle di un solido Raffa siano state di alto profilo, il girone di ritorno non ha portato grossi sconvolgimenti in classifica per i biancorossi: due vittorie di lusso (Bergamo e Rieti), ma ancora troppe sconfitte. Come per la Virtus Cassino, anche Legnano ha beneficiato dall’esclusione della Mens Sana, ed ha potuto giocarsi la salvezza diretta con Tortona fino a 4 giornate dal termine. La sconfitta nello scontro diretto con i piemontesi ha di fatto condannato, anche matematicamente, ai playout la formazione di Mazzetti. L’ultimo sussulto c’è stato nella vittoria del 7 Aprile contro Cassino, che ha concesso ai lombardi il fattore campo, poi decisivo, nella prima serie contro la Baltur.

I giocatori

Nelle fila della Axpo i due americani sono il fulcro del gioco. Thomas e Raffa sono i due centri gravitazionali attorno a cui gira l’attacco di Legnano, ed in questi playout ne hanno data un’ulteriore dimostrazione. L’italo-americano, autore anche di una prova da 43 punti, nella serie contro Cento ha prodotto 27.8 punti di media, con 4 palloni distribuiti e 3.6 catturati. Il tutto tirando con il 68% da due punti. Thomas invece, dopo aver dominato le prime due gare in Lombardia, ha leggermente abbassato le sue medie (anche per colpa dei falli) arrivando comunque a 23.2 punti, conditi da 11.8 rimbalzi (3.2 offensivi) e l’83% ai liberi. A tutta questa strapotenza made in USA, Legnano aggiunge un buon pacchetto italiani con diversi giovani ed un paio di super veterani.

Tra i giocatori d’esperienza c’è sicuramente Davide Bozzetto, che è salito alla ribalta grazie alla sua presenza sotto al ferro: 8.4 rimbalzi di media contro Cento che hanno contribuito ai 42.8 rimbalzi catturati dai Knights nelle 5 partite. Michele Ferri, invece, ha giocato una serie un po' più sotto traccia (6.2punti e 4ast), ma è riuscito a lasciare la sua firma indelebile con il canestro decisivo in gara5. Importante è stato anche il contributo dei più giovani, con il classe 2000 Bortolani (36% da 3, il migliore), la fisicità di Bianchi e con gli oltre 7 punti di media di Serpilli (classe ‘99), abile anche ad aprire il campo. A corollario di tutto ciò va sottolineato che molti dei destini targati Axpo passeranno anche dalla forma fisica di Marco Laganà e dal suo recupero post-infortunio.

Il rendimento

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Interessante come Legnano abbia due rendimenti opposti in questo playout, uno casalingo ed uno esterno. In casa si viaggia su 90.3 punti di media, con 45.7 rimbalzi e 15.3 assist, mentre lontano dal PalaBorsani il calo è drastico: 73.5 punti di media, con 11 assist ed un preoccupante 21% dalla lunga distanza. Nonostante il campione preso in esame sia molto ristretto, la differenza è veramente abissale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Ecco i possibili gironi di Serie D, Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Serie C - Ecco le possibili composizioni dei Gironi A, B e C per la stagione 2020/2021

  • Dilettanti, i campionati ripartono la prima domenica di ottobre: definite le partecipanti ai vari gironi oltre a promozioni e retrocessioni per tutte le categorie

  • Ripresa del calcio dilettantistico e giovanile: c'è il protocollo sanitario della Lega Nazionale Dilettanti

  • Di Battista: «Rosa ancora a metà». In arrivo Heatley, Daniello, il portiere Sposito e tre giovani dall'Atalanta

  • Arrestato De Simone, l'ex AD del Trapani. Nel mirino l'anno della promozione con la finale vinta contro il Piacenza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento