menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di gruppo nella Sala del Consiglio con il presidente Marco Beccari e l'assessore Massimo Polledri

Foto di gruppo nella Sala del Consiglio con il presidente Marco Beccari e l'assessore Massimo Polledri

Marco Beccari: «La nostra storia comincia adesso». VIDEO

Il Bakery ricevuto in Comune per festeggiare la promozione in Serie A2. Il presidente biancorosso parla anche del settore giovanile e si toglie qualche sassolino dalla scarpa

Chi pensava che la promozione in Serie A2 potesse rappresentare un punto d’arrivo per il Bakery si sbagliava di grosso. «La nostra storia comincia adesso» chiarisce un entusiasta presidente Marco Beccari nella Sala del Consiglio comunale, dove l’assessore allo sport Massimo Polledri e il consigliere comunale Francesco Rabboni si complimentano per il salto di categoria. E’ probabilmente l’ultima festa dopo una stagione terminata in modo incredibile, visto che bisogna già pensare al prossimo anno. Beccari si gode il momento presentando fra i banchi del Consiglio i frutti del lavoro svolto sul territorio in tutti questi anni. Riccardo Perego e Riccardo Pederzini, le prime riconferme insieme al tecnico Claudio Coppeta, sono solamente le punte di un iceberg che coinvolge uno staff tecnico entusiasta e professionale, i tanti tifosi e soprattutto un settore giovanile che migliora di anno in anno. Per questo il presidente vuole tutti i responsabili sempre vicino a lui, perché quando c’è da festeggiare e ringraziare è giusto che i riflettori illuminino anche quel lavoro che spesso è meno visibile ma altrettanto importante.

«Di una cosa sono certo - chiarisce il massimo dirigente biancorosso - in questi anni tutte le promesse sono sempre state mantenute. E per me è la soddisfazione maggiore».

Poi entra nei dettagli di una stagione fantastica: «Non sono carico, di più. Abbiamo già le idee molto chiare per il futuro e a chi mi dice che adesso arriva il difficile io rispondo: questo è l’obiettivo che abbiamo cercato per tanto tempo, difficile per me era rimanere in Serie C o in Serie B. Siamo pronti ad affrontare la nuova avventura sia dal punto di vista organizzativo sia come budget e punteremo a disputare un campionato tranquillo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento