Basket

E' una Bakery gigantesca: primo stop per la corazzata Fortitudo

I biancorossi con una prova tutta orgoglio fermano la capolista Bologna, fino a questo momento imbattuta in campionato. Finisce 78-72 al termine di una partita incredibile

Gigantesca Bakery. Forse di più. Doma la Fortitudo con una prova corale e saluta nel migliore dei modi l'arrivo di coach Di Carlo. Per i bolognesi è la prima sconfitta in campionato e per i biancorossi è un'impresa sulla quale nessun altro, tranne quelli vestiti di biancorosso sul parquet, avrebbero scommesso. Green (17) e Voskuil (25) sono stati sempre presenti, mai un cedimento, sempre in grado di rintuzzare i tentativi di allungo felsinei e capaci di sprintare negli ulltimi minuti di gara, quando la Fortitudo ha iniziato a non trovare più le soluzioni offensive.

LE VIDEOINTERVISTE DEL DOPO PARTITA

PRIMO TEMPO: Un primo parziale di 5-0 (Green e Pederzini) serve a destare la Fortitudo che senza Hasbrouck risponde con dieci punti divisi fra le triple di Benevelli e Leunen e il canestro di Sgorbati (5-10). La Bakery resta attaccata anche perché la giocata di Voskuil - rimbalzo difensivo e tripla - riporta i biancorossi a meno uno (12-13), prima che Mancinelli fissi a tre le lunghezze di vantaggio ospiti dopo il primo spicchio di gara. A inizio secondo quarto la Fortitudo mette in campo tutte le sue credenziali, una grande fisicità che si traduce in rimbalzi conquistati, a loro volta tradotti in punti. Quando Bologna tocca il massimo vantaggio del primo tempo (19-30), Piacenza si scuote. Prima del riposo lungo sono i due americani, Green e Voskuil, a trattenere la lepre bolognese: Voskuil estrae due triple fondamentali: la prima ha il certificato di garanzia del blocco di Perego su Sgorbati, la seconda è la conseguenza logica della scelta di Green che lo serve al termine di un contropiede. E la Bakery può continuare a crederci.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' una Bakery gigantesca: primo stop per la corazzata Fortitudo

SportPiacenza è in caricamento