menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Federico Campanella, tecnico della Bakery Piacenza

Federico Campanella, tecnico della Bakery Piacenza

Campanella: «Non si può più sbagliare, ogni gara sarà decisiva»

Sabato la Bakery attesa dal derby casalingo con Fiorenzuola, poi inizia la seconda fase e i biancorossi saranno impegnati anche in Coppa Italia

Famiglia, squadra, vittorie: sono queste le 3 parole che caratterizzano la prima parte di stagione della Bakery Piacenza. Con la vittoria sul campo di Olginate i biancorossi si sono guadagnati il pass per la Coppa Italia nonchè il primato del Girone B2 di Serie B. Risultato conseguito grazie a mesi di duro lavoro e ad una crescita esponenziale di ogni membro del team che si appresta a giocare l’ultima partita del girone contro Fiorenzuola.

In seguito, la squadra del presidente Beccari dovrà vedersela contro le otto formazioni che hanno composto il Girone B1. Verranno mantenuti i punti realizzati in questa prima fase e ogni squadra si incrocerà con ognuna delle avversarie dell'altro sotto girone, una sola volta, per un totale di 8 partite (4 in casa e altrettante fuori) Le classificate dal primo all’ottavo posto di ogni girone al termine della stagione regolare accedono ai playoff.

Ad introdurci al derby contro i gialloblu, in programma sabato sera alle 21 al PalaBakery, è il coach Federico Campanella.

La partita con Olginate è stata combattuta fino all’ultimo minuto, conclusasi con una grande prova di carattere e compattezza della squadra.

«Abbiamo disputato una prova maiuscola. In una delle poche volte in cui ci siamo trovati sotto col punteggio in questa prima parte di stagione, abbiamo saputo reagire al meglio, con lucidità, freddezza e cinismo. Abbiamo tenuto una grande forza mentale che unita all’attenzione per i dettagli ci ha permesso di vincere la partita ottenendo grandi giocate che sono state poi decisive nel punteggio. Sono molto soddisfatto della reazione che abbiamo avuto, soprattutto nei minuti finali. Queste partite sono fondamentali per il nostro percorso di crescita». 

Arrivati all’ultima giornata della prima fase, primi del girone e qualificati alla Coppa Italia, ti immaginavi questo risultato?

«Per quanto riguarda il primato è ciò che speravo dall’inizio della stagione. Un traguardo che ci rende orgogliosi e felici, soprattutto per i grandi sforzi fatti. Inoltre le Final 8 di Coppa Italia ci contraddistinguono tra le migliori squadre d’Italia ed è un premio per i giocatori che hanno dato tutto e spero che possa essere un trampolino di lancio per fare sempre meglio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento