menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colpo di reni della Bakery: batte l'Assigeco e ora si gioca la salvezza ai play out

Il derby finisce 84-81, la contemporanea sconfitta di Cento lancia i biancorossi verso gli spareggi, perde anche Jesi che retrocede

La Bakery è viva e lo dice a tutti vincendo 84-81 il derby contro l'Assigeco. La squadra di Di Carlo si giocherà la salvezza ai play out, anche grazie alle sconfitte di Jesi (retrocessa) e di Cento. È stato derby vero, combattuto, teso, nervoso il giusto, sul campo e sugli spalti. La Bakery è stata davanti per lunghi tratti, poi nel terzo quarto ha subito il ritorno dell'Assigeco, ma contrariamente a tante precedenti occasioni non ha sbandato, è rimasta sul pezzo e ha strappato il successo che potrebbe valere una stagione.

La squadra di Ceccarelli, dal canto suo, chiude una stagione maiuscola, non offuscata dalle ultime sconfitte, una stagione che ha visto una crescita esponenziale di tutti i giocatori, panchina compresa. In casa Bakery 24 punti per Appling e 14 per Perego, nelle fila dell'Assigeco 30 punti per Ogide e 16 per Formenti.

PRIMO TEMPO: Sono gli attacchi a farla da padrone in questo avvio di gara, con le rispettive difese costrette più che altro a limitare i danni. Formenti da una parte e Pastore dall'altra hanno una buona vena da tre punti, mentre Ogide e Castelli sembrano particolarmente ispirati. La partita resta in equilibrio, almeno sino agli sgoccioli del primo parziale, quando la Bakery tenta l'allungo con la tripla di Green e con i canestri di Perego e Sabatini (28-24). Il quintetto di Di Carlo continua nel secondo quarto sulla stessa scia. È Cassar a non sbagliare un colpo sotto le plance, realizzando 8 punti, che insieme alla tripla di Green e al canestro di Perego lanciano in orbita la squadra biancorossa, che per la prima volta viaggia con undici lunghezze di vantaggio (43-32). L'Assigeco si affida allora a Murry che colpisce prima dalla lunetta e poi dall'arco, ma come da pronostico la Bakery intende giocarsi ogni minima possibilità per scongiurare la retrocessione diretta e colpisce ancora con Appling e Perego (47-37). Il canestro di Castelli e i liberi di Formenti a Murry mandano al riposo le squadre sul 50-42 per la Bakery.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento