Martedì, 16 Luglio 2024

E' una Bakery già bollente. Coach Conti: «Sono molto soddisfatto della squadra». VIDEO

I biancorossi hanno iniziato la preparazione fra sedute all'aperto e in palestra nonostante la temperatura proibitiva. Il tecnico: «Ci danno come penultimi nel ranking ma cercheremo di invertire questa tendenza e far ricredere qualcuno»

Nemmeno la temperatura bollente ferma l’avvio di stagione della Bakery. Nonostante i 38 gradi e l’altissima umidità la formazione biancorossa ha iniziato una serie di doppi allenamenti con l’obiettivo di farsi trovare pronta per l’inizio della nuova Serie B nazionale. Parte fisica al mattino, in palestra il pomeriggio e i sorrisi sono tanti nonostante all’interno del PalaBakery si faccia fatica a respirare quando i giocatori si presentano al centro del campo.

Coach Conti, quali sono gli obiettivi di questi primi giorni?

«Cerchiamo di impostare il lavoro che ci servirà per tutto l’anno. Stiamo parlando di un gruppo e di un allenatore completamente nuovi, per ora ci concentriamo su tutti gli aspetti, anche se nella prima settimana punteremo il focus più sulla situazione offensiva rispetto a quella difensiva».

Come hai trovato i ragazzi?

«Bene. Ho visto un buon atteggiamento da parte di tutti, sia da parte dei pochi che sono già esperti sia dei giovani e dei giocatori del settore giovanile».

L’ultima volta che ci eravamo sentiti la squadra era completamente da costruire. Avete raggiunto i vostri  obiettivi in sede di mercato?

«Sì, compatibilmente con quello che era la gestione del budget. Sono molto soddisfatto della squadra che abbiamo costruito: ci danno come penultimi nel ranking ma cercheremo di invertire questa tendenza e far ricredere qualcuno».

Come bisognerà fare?

«Migliorare giorno dopo giorno, facendo in modo che questi ragazzi, a cui abbiamo dato una grande opportunità, riescano a rendere al massimo».

Se ti chiedessi quali sono le squadre più accreditate?

«Ce ne sono tantissime, almeno sei o sette. Le due formazioni di Livorno, le due di Montecatini, Omegna e Avellino. A differenza dell’altro girone non vedo club in difficoltà; anche chi ha iniziato un po’ dopo la campagna acquisti ha concluso con dei botti. Nell’altro raggruppamento ci sono formazioni fortissime come Ruvo, Roseto, Mestre e Faenza ma anche roster inferiori. Da noi invece faccio fatica a trovarne».

La Bakery dovrà sgomitare per trovare il proprio spazio.

«Sicuro, quello sempre e comunque».

Video popolari

SportPiacenza è in caricamento