rotate-mobile
Basket

Impresa Assigeco: vittoria 88-86 con Trapani e serie prolungata

La squadra di Salieri supera gli avversari in Gara3, domenica di nuovo in campo

L’Assigeco prolunga la serie al PalaBanca con una prestazione eroica e di squadra, impreziosita da due fantastiche prestazioni al tiro di Giovanni Veronesi e Lorenzo Querci, autori rispettivamente di 30 e 18 punti. I ragazzi di coach Salieri partono benissimo e con un ottimo rendimento offensivo chiudono il primo tempo con un +13 di vantaggio. Trapani però non molla e nel terzo quarto chiude un parziale di 30-17 sbarrando le porte all’attacco biancorossoblu. Nell’ultimo parziale l’Assigeco ha tirato fuori tutto ciò che aveva dentro, riuscendo in una vera e propria impresa davanti a un PalaBanca caldissimo.

PRIMO QUARTO

Trapani parte subito forte con un parziale di 5-0 grazie alla tripla a freddo di Notae, ma l’Assigeco è brava a rimettersi in partita con le triple di Gallo e Serpilli, stando sempre a stretto contatto con gli avversari. A due minuti dalla fine arriva addirittura il vantaggio piacentino (16-15) grazie alla combinazione rimbalzo-canestro di Skeens. La spallata definitiva al primo parziale la dà Giovanni Veronesi, che segna una stupenda tripla in transizione dopo il recupero prezioso di Serpilli. I biancorossoblu chiudono il primo quarto in vantaggio 19-15.

SECONDO QUARTO

Il secondo quarto inizia a suon di triple, con Serpilli che chiama e Imbrò che risponde subito dopo. Trapani rimette subito le cose in chiaro infilando un parziale di 8-3 dopo i primi tre minuti. Il match è un continuo ribaltamento di fronte, con una lunga serie di sorpassi e controsorpassi. Da sottolineare le prestazioni di Marini e Querci, quest’ultimo autore di due triple per il 30-30. È questo il momento in cui si accende Veronesi, che segna cinque triple e chiude il secondo quarto a 24 punti. Con la tripla allo scadere del solito Veronesi, alla fine del primo tempo è +13 Assigeco.

TERZO QUARTO

La scena se la prende tutta Lorenzo Querci, che segna tre triple e rispedisce al mittente il tentativo di rimonta di Trapani, nel frattempo portatasi sul -9. A quattro minuti dalla fine altra tripla di Querci, ma il capitano Mollura si iscrive alla partita e con un eccezionale rendimento dall’arco accorcia le distanze fino al -3. La tripla di Bonacini è una boccata d’aria fresca, ma Trapani continua a segnare e alla fine del terzo quarto il vantaggio piacentino è svanito; 70-70.

QUARTO QUARTO 

Torna in vantaggio Trapani dopo due quarti costretta ad inseguire, ma Piacenza non molla e grazie ai canestri di Bonacini e la difesa di D’Almeida si riporta sul +3. L’ennesima tripla di Veronesi decreta il +6 a cinque minuti dalla fine. I granata però si confermano un’ottima squadra a rimbalzo e tornano in parità sull’82-82. Il lampo di Sabatini permette ai biancorossoblu di rimettere la testa avanti, ma Trapani rimane lì e trova addirittura il +1. A 26 secondi dalla fine Veronesi fa impazzire il PalaBanca con un’altra tripla. Trentello per lui e vittoria per Piacenza. 

UCC Assigeco Piacenza - Trapani Shark 88-86

(19-15; 34-25; 17-30; 18-16)

UCC Assigeco Piacenza: Filippo Gallo 5 (0/1, 1/5), Niccolò Filoni 2 (1/3, 0/1), Giovanni Veronesi 30 (1/2, 8/13), Michele Serpilli 10 (2/2, 2/6), Brady Skeens 4 (1/4, 0/0); Gherardo Sabatini 7 (1/3, 1/4), Federico Bonacini 10 (2/3, 2/3), Lorenzo Querci 18 (0/0, 6/7), Ursulo D’Almeida 2 (1/2, 0/1). Ne: Matteo Gherardini, Umberto Manzo, Milos Joksimovic. Allenatore: Stefano Salieri (assistenti: Humberto Manzo, Alessandro Susino).

Trapani Shark: Stefano Gentile 4 (0/2,0/1), JD Notae 9 (3/7,1/3), Fabio Mian 4 (2/3,0/0), Amar Alibegovic (11 4/7,1/3), Chris Horton 15 (5/7,0/0); Matteo Imbrò 5 (1/2, 1/4), Pierpaolo Marini 11 (1/3, 2/2), Marco Mollura 15 (0/0, 5/9), Joseph Mobio 9 (2/4, 1/2), Rei Pullazi 3 (0/3, 1/1), Ne: Fabrizio Pugliatti. Allenatore: Andrea Diana (assistenti: Daniele Quilici, Alex Latini).

DICHIARAZIONI SALIERI

“Non si può non iniziare facendo i complimenti ai ragazzi, perché hanno fatto una partita importante. Sono andati oltre gli infortuni, hanno dato tutti qualcosa. Abbiamo vinto meritatamente, siamo stati bravi a mantenere la calma e i nervi saldi quando era facile perdere il controllo. Bisogna fare i complimenti in particolare a Veronesi e Querci per due prestazioni fantastiche al tiro. Come le altre due partite Trapani è venuta fuori nel terzo quarto grazie alle loro grandissime qualità; non dobbiamo dimenticarci che sono la squadra più forte. Ora c’è una gara-4 tra due giorni e ce la vogliamo giocare. I ragazzi se lo meritano e il pubblico se lo merita. Domani la giornata sarà dedicata al recupero per poter dare tutto. Abbiamo fatto un’ottima partita a rimbalzo contro una squadra fortissima fisicamente. È stato un successo risicato, ma è stato un successo importantissimo. Gara-4 è una partita che dobbiamo esplorare perché in campo si va in due. Dobbiamo essere quelli che siamo senza snaturarci. Abbiamo fatto un anno clamoroso e dobbiamo giocare gara-4 mantenendo le nostre caratteristiche principali. In questo momento l’entusiasmo può essere un ottimo carburante”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impresa Assigeco: vittoria 88-86 con Trapani e serie prolungata

SportPiacenza è in caricamento