menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cesana durante la gara con Treviglio (f. Paola Ponti)

Cesana durante la gara con Treviglio (f. Paola Ponti)

L'Assigeco concede troppo, Treviglio si prende i due punti al PalaBanca

Finisce 91-84 per gli ospiti che partono bene e restano quasi sempre avanti. Dalmonte: «Abbiamo faticato in difesa»

L’Assigeco Piacenza si ferma contro la Blu Basket Treviglio, cedendo per 91-84 in una partita che gli ospiti hanno controllato dalla palla a due fino alla sirena finale. Gli uomini di Cagnardi hanno fatto valere la fisicità dentro l’area, chiudendo bene in difesa e occupando il pitturato con le torri. Il finale dice che l’Assigeco è riuscita a salvare la differenza canestri e che deve tuffarsi immediatamente con ogni energia possibile nella preparazione del match di domenica, sempre al PalaBanca, contro Casale Monferrato.

LA CRONACA – I biancorossoblu sembrano partire convinti grazie alle incursioni di Sabatini, ma Treviglio impone sin da subito il suo game plan servendo senza soluzione di continuità i propri lunghi sotto canestro. Dopo un paio di appoggi di Borra, Frazier si mette in partita con due stupendi floater in mezzo all’area e chiude il primo quarto sul 24-21 in favore degli ospiti. La tripla di Massone a inizio secondo periodo pareggia momentaneamente i conti, ma i trevigliesi si rivelano confermano pazienti nel trovare il post basso: Lupusor e Ancellotti mettono in seria difficoltà la difesa di casa, ma i liberi di Sabatini e McDuffie tengono in corsa la squadra che va al riposo sotto di un punto (43-44). Il secondo tempo è quello che allarga il divario fra le due compagini; Frazier sale ulteriormente di livello e mette in ritmo i propri compagni fra cui Sarto e Reati, chirurgici nello scavare il +8 di fine terzo (61-69). La BCC nell’ultimo quarto arriva a toccare addirittura il +12 e ha varie possibilità di aumentare il vantaggio, ma due o tre incursioni di McDuffie riportano in qualche modo l’Assigeco fino al 75-79: la stessa ala americana subito dopo il canestro del 4 si rende protagonista di un fallo tecnico assolutamente ingenuo che dà il la agli ospiti per risalire fino al +11. Carberry in qualche modo sistema le cose e mette il canestro dell’84-91 che può voler dire tantissimo per il posizionamento finale di questo girone verde.

MOMENTO CHIAVE – La prima metà del terzo quarto in cui Treviglio scappa con Frazier e i suoi tiratori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento