rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Basket

Una Assigeco sprecona è punita da Trapani 84-80

I piacentini si spengono nel finale e steccano all'esordio casalingo nonostante i 29 punti di McDuffie

Deve recitare il mea culpa l’Assigeco che fa l’esordio casalingo subendo nel finale il ritorno di Trapani. A cinque minuti dalla fine i piacentini sono avanti 73-67 e gli ospiti devono anche a fare a meno di Corbett infortunato. Ma nel momento decisivo i padroni di casa si spengono: troppe imprecisioni consentono ai siciliani di salire sull’aereo con un successo importantissimo e lasciano l’amaro in bocca a Formenti e compagni.

In avvio Salieri ritrova Molinaro che però parte in panchina, anche se riuscirà a rendersi parecchio utile nel corso dell’incontro. Nessuna delle due squadre dimostra di avere la mano calda, tanto che dopo oltre cinque minuti il tabellone segna 6-5 per l’Assigeco. Più che al tiro la lotta è sotto canestro per i rimbalzi, dove le rispettive difese hanno quasi sempre la meglio. Renzi fa valere i muscoli nel confronto con McDuffie e schiaccia per il 13-9 che rappresenta il primo allungo ospite, quindi tocca a Carberry dare la scossa ai padroni di casa con una serie di accelerazioni che portano i risultati sperati. I problemi al tiro di Piacenza non sono finiti, ma quando arrivano due triple che portano la firma di Cesana e di Molinaro ecco il sorpasso 26-25. Gli arbitri assegnano un antisportivo a Renzi che porta Poggi a firmare un 2 su 2 dalla lunetta per il 28-25, ma subito dopo la stessa sanzione arriva a gioco fermo anche per Molinaro. Gli ospiti mettono nuovamente la freccia 32-28, poi in un amen i padroni di casa si riportano avanti 37-34 in una sfida che non ha ancora un padrone definito.

Al ritorno in campo si infortuna Corbett costretto a lasciare il terreno di gioco, ma inizialmente l’Assigeco sembra essere rimasta negli spogliatoi: qualche imprecisione e un paio di palloni regalati agli avversari valgono il 49-45 ospite. Le emozioni sono solamente all’inizio: di nuovo Molinaro firma l’ennesimo sorpasso prima di commettere il quarto fallo e lasciare il posto a Guariglia, poi McDuffie festeggia i 20 punti personali concretizzando il 57-51 dopo una palla rubata da Massone. Adesso arrivano canestri a raffica e la tripla di Curberry dopo un coast to coast di Massone consegna il 73-67 ai padroni di casa a metà dell’ultimo quarto, ma Palermo non vuole arrendersi  e prima di prendersi un tecnico piazza la tripla che riporta i suoi a un possesso di distanza. A 3’ dal termine arriva la conferma che la partita si deciderà allo sprint, con il nuovo sorpasso di Trapani che in due giri di lancetta ribalta la situazione meritandosi l’81-76. A 30 secondi dal termine McDuffie (chiuderà con 29 punti) infila il meno 1: 81-80. Poi dalla lunetta gli ospiti piazzano il definitivo 84-80.

ASSIGECO-TRAPANI 80-84

(16-21, 41-39, 58-53)

PIACENZA: Voltolini, Perotti ne, Poggi 2, Molinaro 7, Formenti 12, Carberry 12, McDuffie 29, Gajic, Massone 5, Guariglia 6, Cesana 7, Jelic ne. All. Salieri

TRAPANI: Basciano 2, Renzi 18, Spizzichini ne, Erkmaa 10, Tartamella 2, Mollura 10, Corbett 10, Pianegonda 5, Palermo 18, Nwohuocha 9. All. Parente

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una Assigeco sprecona è punita da Trapani 84-80

SportPiacenza è in caricamento