Questo sito contribuisce all'audience di

Un mezzogiorno di fuoco per l'Assigeco che ospita una Verona in gran forma

Al PalaBanca in campo a un orario inconsueto: a Piacenza la formazione più in forma del girone, reduce da sei successi consecutivi. Reati: «Vogliamo una reazione dopo la prova con Treviso»

Davide Reati, guardia dell'Assigeco

Dopo la disfatta di Treviso, l’Assigeco Piacenza torna a calcare il parquet del PalaBanca (nell'insolito orario delle 12.00) per affrontare la Tezenis Verona, la squadra più in forma del Girone Est, reduce da una serie di 6 vittorie consecutive che l’hanno rilanciata in piena zona playoff. L’Assigeco dovrà mettere in campo tutta la propria grinta cercando di buttare il cuore oltre l’ostacolo dopo le grandi difficoltà vissute nelle ultime giornate. Le principali insidie della compagine veronese arrivano dal duo americano Jamal Jones e Phillip Edward Greene, che già nella sconfitta dell’andata all’Agsm Forum avevano messo in grande difficoltà la difesa biancorossoblù.

Greene è il miglior marcatore della Tezenis con 18,3 punti a partita, Jones è, invece, un’ala atletica, capocannoniere del campionato finlandese nella passata stagione, che sta facendo vedere ottime cose alla sua prima esperienza in Italia (15,5 punti e 5,4 rimbalzi a partita). Altro punto di forza di Verona è rappresentato dalla coppia di lunghi composta da Mattia Udom e del nuovo arrivato, ex Assigeco, Mitchell Poletti, che garantisce solidità e tecnica sotto canestro. Sarà assente, invece, il centro Marco Maganza, ancora fermo ai box per un infortunio alla schiena. In cabina di regia si alterneranno Mattia Palermo (7,4 punti di media col 40% da tre) e l’ex Olimpia Milano e Vanoli Cremona, Andrea Amato (9,4 punti di media). Il roster è completato da giovani molti interessanti come il lungo Leonardo Totè (classe 1997), la guardia Riccardo Visconti, classe 1998 in prestito dalla Reyer Venezia, Curtis Nwohuocha, altro lungo, classe 1997 di scuola Pallacanestro Cantù.

Un incontro che si preannuncia quasi proibitivo per l’Assigeco Piacenza che, tuttavia, è chiamata ad una prova di orgoglio dopo le ultime deludenti prestazioni, potendo contare sull’apporto dei propri tifosi, arma in più dei biancorossoblù che al PalaBanca hanno spesso dato vita a partite memorabili in questa stagione.

I ROSTER

Assigeco Piacenza: 1 Guyton, 2 Montanari, 3 Passera, 5 Sanguinetti, 6 Diouf, 8 Fontecchio, 9 Formenti, 10 Infante, 13 Seye, 20 Livelli, 21 Arledge, 23 Oxilia, 44 Reati. All: Zanchi.

Tezenis Verona: 0 Dieng, 1 Greene, 3 Visconti, 4 Poletti, 5 Jones, 6 Amato, 7 Guglielmi, 10 Oboe, 11 Maganza, 12 Palermo, 15 Nwohuocha, 22 Udom, 24 Ikangi, 35 Toté. All: Dalmonte.

INFORTUNATI E INDISPONIBILI

Matteo Formenti ha riscontrato un problema al polso e sarà valutato nell'immediata vigilia. Tutto il resto del roster è a piena disposizione di coach Zanchi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

Torna su
SportPiacenza è in caricamento