Basket

La rimonta dell'Assigeco riesce a metà: i piacentini si inchinano alle prodezze di Filloy

Trieste espugna il Palabanca 87-84. Salieri: «Abbiamo pagato il fatto di non aver giocato nel primo tempo con l'intensità difensiva del secondo»

Il turno infrasettimanale si conclude con una sconfitta per l’Assigeco Piacenza, battuta dalla Pallacanestro Trieste al termine di un match emozionante dall’esito incerto fino all’ultimo minuto. I biancorossoblu si tengono a ridosso dei friulani per la quasi totalità del match, vanno in svantaggio di dodici lunghezze ma conquistano il pari nel quarto quarto prima di arrendersi alle prodezze di un magistrale Ariel Filloy, più volte decisivo nei minuti finali. Ancora una volta la lunetta è tabù per Piacenza, che chiude la serata con un carente 6/17 ai tiri liberi, ma risultato a parte i ragazzi di coach Salieri hanno dimostrato una grande caparbietà e carattere nel cercare la rimonta sul finale. Degne di nota soprattutto le prestazioni dei giovani Gallo e Filoni, autentici trascinatori della squadra in alcune fasi cruciali del match. Ora per l’Assigeco è tempo di pensare al prossimo impegno stagionale, ovvero la trasferta a Bologna di domenica 5 novembre in cui si affronterà la Fortitudo.

PRIMO QUARTO

Skeens e Candussi aprono le danze, poi per Trieste arriva la tripla dall’angolo di Campogrande. Dopo due penetrazioni di Veronesi è ancora Candussi a riportare in vantaggio gli ospiti, ma arriva il primo canestro da tre di Piacenza firmato da Bonacini. Controsorpasso ospite con Candussi e Deangeli, Filloy e Veronesi scambiano triple ma Candussi continua a fare la voce grossa nel pitturato (12-16). L’Assigeco acciuffa il pari con Skeens e passa in vantaggio con la bomba di Gallo, ma sul finale del quarto Trieste si riporta avanti grazie a Campogrande e Brooks (21-24).

SECONDO QUARTO

Querci da tre replica a Brooks prima del tap-in di Vildera, Serpilli riavvicina Piacenza ma per gli ospiti arriva subito la grande schiacciata di Ferrero. Cinque punti di Filoni valgono il -1, Trieste risponde con Vildera ma l’Assigeco trova il pari con Querci e Skeens. Il vantaggio dei padroni di casa arriva con Bonacini, ma gli ospiti tornano sopra con due viaggi in lunetta e con Filloy dall’arco (37-41). Miller va a segno dal perimetro, poi Filloy trova due centri da tre e costringe Piacenza al timeout. Per l’Assigeco arriva la schiacciata di Bonacini, Trieste continua a spingere con Candussi e Ruzzier, ma Gallo sulla sirena va a segno da tre punti (45-51).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rimonta dell'Assigeco riesce a metà: i piacentini si inchinano alle prodezze di Filloy
SportPiacenza è in caricamento