menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Assigeco ci prova, ma Ravenna espugna il PalaBanca 80-74

La formazione di Salieri resta in partita fino a pochi secondi dal termine ma non riesce a conquistare la prima vittoria della seconda fase

Ci prova fino a pochi secondi dal termine l’Assigeco, ma deve ancora arrendersi in questa seconda fase che non ha ancora visto la formazione di Salieri conquistare una vittoria. Nell’ultima gara casalinga dell’anno (Piacenza è già fuori dai play off) i biancorossoblu giocano una partita tosta, ma qualche alto e basso di troppo costa caro ai padroni di casa mentre consente a Ravenna di festeggiare l’80-74 finale.

LA PARTITA - L’Assigeco tiene McDuffie in panchina, per preservare lo statunitense dopo i problemi registrati nell’ultima gara. Markis è spesso in piedi a incitare i compagni e l’inizio è discretamente spumeggiante, con i padroni di casa che partono meglio ma a metà del primo quarto gli ospiti sono avanti 13-8. Ravenna però non ha fatto i conti con Carberry, che infilando l’ottavo punto personale porta le squadre in parità a 15. Salieri inizia a sfruttare tutta la panchina e alla prima sirena il tabellone segna 20-20.

Piacenza si riporta avanti sull’asse Massone-Poggi, ma soprattutto si dimostra molto attenta in difesa costringendo i romagnoli a tiri complicati e spesso sul filo dei 24 secondi. Il problema è che in questa fase i padroni di casa non riescono a guadagnarsi un break importante, così l’incontro resta in equilibrio almeno fino a quando un contropiede del solito scatenato Carberry vale il 37-32, anche se una tripla nel finale di primo tempo porta le squadre negli spogliatoi sul 37 pari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento