Questo sito contribuisce all'audience di

All'Assigeco non basta un ottimo avvio, Montegranaro vince in rimonta

Decisivo un errore difensivo a pochi istanti dal termine, ma la formazione di Ceccarelli merita solamente applausi

Touré Murry al tiro

L'Assigeco perde 86-81 al cospetto di Montegranaro, seconda in graduatoria. Lo fa però al termine di una partita in cui merita tanti e tanti applausi, nella quale deve cedere solo a causa di un errore nella marcatura a 40 secondi dal termine, azione nata dal time-out ospite e che ha spianato la strada alla tripla di Amoroso.
Nel primo tempo è un'Assigeco quasi perfetta, una squadra che gioca divertendosi e diverte giocando: difende bene sporcando ogni pallone di Montegranaro e obbliga gli ospiti a soluzioni complicate, davanti colpisce invece a ripetizione da tre e trova punti pesanti dalla panchina. Piacenza guadagna anche 17 punti di vantaggio (36-19), che piano piano nella ripresa sono mangiati dagli avversari, soprattutto nel terzo parziale, trascinati da un Corbett che a tratti sembra giocare uno contro tutti. La squadra di Ceccarelli però non perde un centimetro e se la gioca fino alla fine. Riesce a rimettere la testa avanti, anche di cinque punti, quando mancano un paio di minuti al termine (80-75), ma nel finale paga a caro prezzo un'indecisione in difesa.
In casa piacentina un ottimo Murry (19) Ogide (20) sono stati i migliori realizzatori; ben 33 i punti per Corbett, 22 per Amoroso.
PRIMO TEMPO: Sono la tripla di Formenti dopo un'azione spettacolare e Ogide dal pitturato a spingere avanti l'Assigeco dopo quattro minuti (7-2). La reazione ospite arriva a stretto giro di posta sull'asse americano, mentre il canestro di Amoroso vale il sorpasso (7-8). Si resta in equilibrio fino agli sgoccioli del parziale, quando alla bomba di Mastellari risponde quella di Ogide, ma la tripla di Piccoli e quella sulla sirena ancora del numero 6 piacentino giungono in una manciata di secondi e accendono il palazzetto per il 22-16 biancorossoblù. Il secondo parziale comincia nel segno dello scatenato Ogide, il canestro di Vangelov vale invece il più dieci di Piacenza (26-16) e obbliga Pancotto al time-out. L'Assigeco non ha però intenzione di frenare, la panchina dà un contributo importante con Vangelov e Antelli, mentre la bomba di Bossi scrive sul tabellone il più diciassette (36-19). La scossa di Montegranaro è nelle triple di Testa e Amoroso (36-25), l'Assigeco non si scompone e, dopo il time-out di Ceccarelli, a colpire dall'arco è Formenti. La gara dalla linea dei 6.75 è cominciata da un po' e prosegue con i colpi di Amoroso e con il double di Murry. Al riposo lungo i piacentini conducono 45-30. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Nessuna novità. Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria ripartiranno a febbraio? Il problema è la Terza

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Caso Suarez: indagato Paratici: «Chiese aiuto alla Ministra De Micheli»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento