rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Basket

Assigeco, la vittoria non basta: termina il percorso in Supercoppa

I piacentini battono 89-72 la Juvi Cremona ma concludono al secondo posto nel girone

TERZO QUARTO - I padroni di casa iniziano bene il quarto, Sabatini scippa Reati a metacampo e va a chiudere con un sottomano incontrastato. Un ispiratissimo Miaschi continua a mettere in mosra il suo repertorio offensivo con quattro punti consecutivi, risposta per le file della JuVi con la tripla di Blake che cerca di riscattare un primo tempo opaco. Altra giocata spettacolare di Brady Skeens, con il centro che va a stoppare con veemenza un tentativo di sottomano al ferro di Allen. Blake silenzia il Palabanca con un’altra conclusione da tre, ma Gajic risponde con la stessa moneta mandando a bersaglio uno stepback dall’altissimo coefficiente di difficoltà: punteggio sul 60-41. Brady Skeens continua a regalare ai tifosi giocate da stropicciarsi gli occhi: rimanda al mittente un’altra conclusione di Allen e pochi minuti dopo inchioda la schiacciata su un’impotente Iannuzzi, andando a convertire il tiro libero supplementare. Anche Pascolo raggiunge la doppia cifra appoggiando al tabellone due punti facili dopo una serie di rimbalzi d’attacco. 70-46 e massimo vantaggio assigeco. Sostituito Pascolo accompagnato dagli applausi del Palabanca e spazio all’esordio stagionale di Gherardini, che fa anche in tempo a stoppare in area l’ultimo tentativo del quarto da parte di Boglio.

QUARTO QUARTO - Skeens stupisce tutti mandando a bersaglio una tripla e suggerendo ai tifosi piacentini un potenziale offensivo nascosto che renderebbe il giocatore ancora più letale. Reati e Milovanovic riavvicinano gli ospiti con una serie di conclusioni da dietro l’arco, ma Miaschi dimostra di non essere da meno e segna due canestri vitali dal perimetro. Boglio e Milovanovic continuano a trovare il fondo della retina, riavvicinando la JuVi Cremona sul -21. Timeout per Stefano Salieri, che non vuole che la squadra dilapidi il vantaggio accumulato finora. Rientra in campo Sabatini sul punteggio di 79-61 per i suoi, rimandato in campo per il finale di partita. Esordio assoluto in serie A2 anche per Milos Joksimovic, che concede un po’ di meritato riposo ad un fenomenale Brady Skeens da 20 punti e 14 rimbalzi. Altra tripla di Sabatini che chiude definitivamente il sipario sul match. Assigeco che amministra comodamente il vantaggio negli ultimi possessi fino al suono della sirena che chiude il match sul punteggio di 89-72.  

ASSIGECO PIACENZA-FERRARONI JUVI CREMONA 89-72

ASSIGECO PIACENZA: Gherardo Sabatini  17 (3/6, 2/3), Nemanjia Gajic 16 (0/2, 4/7), Brady Skeens 20 (7/9, 1/1), Jacopo Soviero 0 (0/0), Federico Miaschi 18 (2/7, 4/10), Lorenzo Querci 6 (0/2, 2/4), Davide Pascolo 10 (5/9, 0/0), Alessandro Morgillo 0 (0/0), Matteo Gherardini 2 (1/1), Milos Joksimovic 0 (0/1 da tre), Giorgio Franceschi NE. All.: Stefano Salieri (assistenti: Fabio Farina, Humberto Alejandro Manzo)

FERRARONI JUVI CREMONA: Gabriele Spizzichini 0 (0/3 da tre), Brayon Blake 9 (1/3, 2/5), Antonio Iannuzzi 4 (2/4, 0/0), Ferdinando Nasello 4 (2/5, 0/1), Davide Reati 6 (0/1, 2/4), Alfredo Boglio 10 (2/3, 2/4), Niccolò Giulietti 10 (2/2, 2/3), Marko Milovanovic 17 (1/2, 5/8), Trevon Allen 12 (3/9, 1/5), Luca Vincini 0 (0/1 da due). All.: Alessandro Crotti (assistenti: Gianluca De Gennaro, Elvis Vacchelli)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assigeco, la vittoria non basta: termina il percorso in Supercoppa

SportPiacenza è in caricamento