rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Basket

Assigeco, la vittoria non basta: termina il percorso in Supercoppa

I piacentini battono 89-72 la Juvi Cremona ma concludono al secondo posto nel girone

Ottima prestazione dell’UCC Assigeco Piacenza che batte comodamente la Ferraroni JuVi Cremona Basket 89-72 nella terza ed ultima partita di Supercoppa. Un successo che però non permette ai padroni di casa di qualificarsi per la Final four della competizione. I padroni di casa si presentano al match dopo due test convincenti: la settimana scorsa la squadra ha perso di misura contro Blu Basket Treviglio, mentre mercoledì è arrivato il primo trionfo stagionale contro la Vanoli Basket Cremona. Gli ospiti sono ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale, ma a differenza delle altre due partite di Supercoppa non hanno mai dato l’impressione di poter incidere sul match. Il canovaccio della partita appare chiaro fin dai primi minuti, con i biancorossoblù che difendono aggressivi e sfruttano al meglio le tante palle perse della formazione cremonese. Altro aspetto positivo è l’equilibrio nel gioco offensivo dei ragazzi di Stefano Salieri, con tutti e cinque i titolari in doppia cifra per punti segnati. Nonostante la mancata qualificazione restano gli ottimi segnali dati dalla squadra in queste tre complicate partite prima dell'inizio ufficiale del campionato.

PRIMO QUARTO - Ci pensa Pascolo ad aprire le danze con una conclusione mancina in avvicinamento, ma arriva la pronta replica di Iannuzzi dopo una finta in area. Lo stesso Pascolo sigla altri due canestri nei primi minuti, entrambi con l’assistenza del capitano Gherardo Sabatini. Partenza forte Assigeco e primo timeout JuVi sul punteggio di 8-2. Al rientro in campo continua il dominio dei padroni di casa, con Gajic e Miaschi che mandano a bersaglio due conclusioni dall’arco. Allen segna i primi punti della sua partita con un sottomano in semi-transizione, ma l’attacco Assigeco continua a funzionare a meraviglia: altri 5 punti di Miaschi e grande schiacciata in reverse di Skeens che va a chiudere in maniera spettacolare un contropiede. Assigeco Piacenza sul 23-4 e JuVi Cremona che fatica a scardinare la difesa aggressiva dei ragazzi di coach Salieri. La formazione cremonese alza i giri del motore e firma un mini-parziale di 0-5 sotto i colpi di Allen e Blake, ma l’Assigeco continua trovare il fondo della retina con una tripla di Querci dall’angolo. Gran canestro al ferro di Boglio, ma Pascolo chiude il quarto con un morbido floater sulla sirena che sigla il 30 -14 per l’Assigeco.

SECONDO QUARTO - I padroni di casa riprendono forte con la seconda tripla della serata di Querci. Giulietti risponde per le file della JuVi approfittando di una rara disattenzione della difesa piacentina. Il capitano Sabatini si mette in proprio e conclude al ferro con un layup mancino, ma Milovanovic risponde con un canestro speculare. Il capitano Assigeco si fa vedere anche da dietro l’arco: manda a bersaglio una tripla e permette ai suoi di mantenere un buon vataggio sugli ospiti: 38-22 per la squadra di Salieri, che approfitta delle tante palle perse di Cremona. Skeens va ad appoggiare due punti al tabellone dopo un rimbalzo in attacco, ma sale in cattedra Milovanovic che firma il ritorno in partita della JuVi con tre triple consecutive. Ci pensa ancora Gajic ad allungare sul 45-31 con una conclusione dal semiangolo, primo giocatore dell’Assigeco ad andare in doppia cifra per punti segnati. Anche Skeens raggiunge quota dieci poco dopo mettendo in mostra tutte le sue qualità. Il centro americano va prima a segno con un gancio mancino, poi conclude con una clamorosa schiacciata il preciso lob di Sabatini. Punteggio sul 51-33 in favore dell’Assigeco Piacenza e squadre che tornano negli spogliatoi per l’intervallo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assigeco, la vittoria non basta: termina il percorso in Supercoppa

SportPiacenza è in caricamento