rotate-mobile
Basket

Una Assigeco in cerca di riscatto ospita Orzinuovi

Al PalabancaSport ultima giornata di andata. Salieri: «Dovremo essere bravi a rimanere a galla nella lotta a rimbalzo»

La trasferta di Chiusi ha lasciato un retrogusto amaro all’Assigeco Piacenza, che quando sembrava a un passo dalla vittoria ha visto i padroni di casa segnare portando il match ai supplementari risultati poi fatali. Archiviato il match toscano, i biancorossoblu si apprestano a tornare al PalaBanca per l’ultima giornata del girone d’andata, dove ospiteranno l’Agribertocchi Orzinuovi di coach Zanchi. Con la palla a due fissata per domenica 26 novembre alle 18, i ragazzi di coach Salieri cercheranno di chiudere al meglio questa pima metà di campionato, come sottolineato dall’allenatore bolognese:

«Domenica ci è mancata una maggiore lucidità nei tiri liberi, un po’ di attenzione in difesa specie nelle ultime azioni e la presenza in area: la differenza a rimbalzo è stata pesante, e a dimostrarlo sono i 17 rimbalzi in attacco catturati da Chiusi».

Contro Chiusi, Miller ha ottenuto il suo massimo in carriera, segnando trentacinque punti e trovando canestri importanti specialmente nel quarto periodo. Come giudichi la sua prestazione?

«Miller ha fatto una prestazione straordinaria. Dispiace non sia arrivata la vittoria perché meritava il sigillo a una partita bellissima, una prestazione totale tra l’altro senza essere sempre tutelato. Si è confermato quel giocatore di grande spessore sul quale la società ha investito quest’estate».

Siamo quasi arrivati al giro di boa, e la classifica sta iniziando a fratturarsi in due blocchi. C’è qualche risultato che ti sorprende?

«Non amo parlare delle altre squadre. Dico solo che emergono i valori di ogni roster, poi è chiaro che nel corso della stagione ognuno incontra momenti di difficoltà, ma alla fine le squadre deputate a essere le star di questo girone ci sono tutte. Sicuramente la classifica si spaccherà in due, anche perché adesso ci sono stati interventi di mercato che hanno modificato i valori e la posizione di certe squadre, ma i pronostici del precampionato per ora sono stati rispettati».

Domenica al PalaBanca arriva Orzinuovi, società dove hai trascorso un anno e mezzo vincendo il campionato di Serie B nel 2018/2019. Che sapore ha per te questa partita?

«Ho tanti bei ricordi di Orzinuovi, dove ho mantenuto ottimi rapporti con tutti. È stato un anno e mezzo bello e intenso, e mi fa solo piacere vedere che la società si sia mantenuta a questo livello».

Quali pensi saranno le chiavi che decideranno l’incontro?

«Orzinuovi è una squadra che fa dell’aggressività uno dei suoi punti di forza principali. Hanno una rotazione a dieci uomini, tutti pronti a dare tutto in campo, con i due americani Mayfield e Brown che sono l’asse portante della squadra insieme a Zugno. Hanno una presenza in area importante, specialmente Brown che è un giocatore molto verticale. Dovremo essere bravi a rimanere a galla nella lotta a rimbalzo, mantenendo la lucidità contro la loro fisicità e aggressività».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una Assigeco in cerca di riscatto ospita Orzinuovi

SportPiacenza è in caricamento