Questo sito contribuisce all'audience di

Vittoria netta dell'Assigeco, che supera Imola 81-64. VIDEO

Decisivo per il successo di Piacenza un super terzo quarto, in cui la squadra di Riva ha scavato il solco definitivo

Una vittoria meritata quella dell'Assigeco, frutto di una prestazione maiuscola. I biancorossoblù hanno cominciato con una difesa molto intensa e una buona prolificità sotto canestro. La prima parte di gara ha comunque avuto un andamento a fisarmonica, con Piacenza che nel secondo quarto si è spinta in alto fino a scavare un solco di 17 punti rispetto agli avversari, per poi subire prima del riposo lungo un parziale di 16-5 che ha riportato Imola, trascinata da Wilson e da una zona più aggressiva, a sole sei lunghezze dall'aggancio. È stato però il terzo quarto a pesare sull'incontro, con Piacenza in grado di fare segnare sul tabellone luminoso un parziale di 22-1, che l'ha condotta sul 63-36, ben 27 lunghezze davanti a Imola.

Nell'Assigeco, Guyton (20) ha trovato una giornata da incorniciare. In doppia cifra anche Arledge (17), Oxilia (12) e Reati (12). In casa imolese Wilson (16) è stato l'ultimo ad arrendersi, poi Prato (11) e Penna (11).

Per quanto riguarda la classifica, la vittoria di Bergamo sul fanalino di coda Orzinuovi non permette ancora all'aritmetica di certificare una salvezza che, ormai, sembra cosa già acquisita per la squadra di Cesare Riva.

PRIMO TEMPO: Dopo le prime scaramucce, un errore di Oxilia regala a Prato il pallone per la sua seconda tripla personale, a cui rispondono a stretto giro di posta Reati e il canestro riparatore dello stesso Oxilia (12-10). L'Assigeco tenta il primo allungo della gara con i punti di Arledge, che conquista anche un libero, poi non trasformato. I biancorossoblù difendono ordinati, obbligando Imola a cercare soluzioni forzate, colpendo poi in contropiede ancora con Arledge, Reati dalla linea dei 6.75, e Formenti. Sul 21-10 per Piacenza si accende la spia rossa in casa ospite e coach Cavina chiede il time out. Il canovaccio non cambia, in avvio di secondo quarto le triple di Guyton e Formenti permettono a Piacenza di toccare diciassette lunghezze di vantaggio (36-19). Wilson cerca di guidare i romagnoli alla rimonta: i suoi otto punti, più alcuni tiri dalla lunetta, segnano il tentativo di recupero a cui si oppone qualche giocata di Guyton e una penetrazione di Passera. La tripla dello scatenato Wilson (la terza in pochi minuti) riporta Imola sotto di soli due possessi palla (41-35).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento