Questo sito contribuisce all'audience di

L'Assigeco ci crede fino all'ultimo, ma nel finale si arrende alla Fortitudo. VIDEO

Piacenza avanti per lunghi tratti della gara, poi allo sprint la capolista mostra tutte le proprie qualità. Finisce 79-73 per gli ospiti

Gabriele Ceccarelli, tecnico dell'Assigeco

La Fortitudo fa valere anche al PalaBanca la legge che la vuole, sino ad ora, sempre vincente. L'Assigeco esce però a testa più che alta e, forse, con qualche rammarico. Dopo un avvio esuberante dell'Assigeco, Bologna piazza un parziale di 14-0 che potrebbe segnare la gara, ma i piacentini reagiscono riacciuffando il quintetto felsineo e chiudendo la prima parte di partita avanti di un punto. I biancorossoblù sono da applausi e si portano avanti anche di più 11 (58-47) a metà del terzo parziale. È però uno schiaffo a cui Bologna risponde con un parziale di 10-0 in attesa dell'ultima frazione. A quel punto gli ospiti rinfocolano la loro fiamma con una tripla di Rosselli e alcune giocate difensive che si traducono in punti. Nell'ultimo quarto Rosselli si carica la squadra sulle spalle, la fisicità di Bologna diventa un fattore a cui Piacenza non riesce a rispondere. Come spesso accaduto sino ad ora, la Fortitudo negli ultimi giri di lancette ha messo il turbo ed è andata via. In casa piacentina da segnalare i 17 punti di Ogide e i 15 di Sabatini, mentre nella Fortitudo una grande prova di Rosselli (20).

PRIMO TEMPO: Il primo time out arriva quando la lancetta dei minuti ha superato di poco la metà del parziale. È chiesto da Bologna, che ha appena subito l'imbucata di Formenti su assist da applausi di Sabatini e a stretto giro di posta ha incassato anche la tripla, sempre del capitano biancorossoblù, che vale il 12-8 per i padroni di casa.

È un Piacenza esuberante che cerca di arginare la buona vena in avvio di Hasbrouck dalla linea dei 6.75 e si affida alle penetrazioni di Ogide e Antelli. Il secondo spicchio di gara è all'insegna degli ospiti, che realizzano un parziale di 14-0, una reazione targata Leunen, Mancinelli e Cinciarini (20-28). L'Assigeco risponde però con Sabatini e Vangelov, poi Ceccarelli dispone la squadra a zona e Murry colpisce con la tripla del sorpasso (32-31). Il primo tentativo di allungo di Bologna è rispedito al mittente. Si resta così punto a punto, con la tripla di Ihedioha che permette a Piacenza di chiudere la metà gara con la testa vanti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

Torna su
SportPiacenza è in caricamento