menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tris Assigeco, l'obiettivo è raggiunto

Terza vittoria consecutiva per la squadra di Ceccarelli, ormai la salvezza è certa. Forlì si arrende ai 25 punti di Formenti, finisce 88-78

Terzo successo consecutivo per l'Assigeco, autrice di una grande prestazione contro Forlì, superata per 88 a 78. La squadra di Ceccarelli è stata premiata da un finale in cui la difesa è diventata ermetica e l'attacco ha coniugato la prolificità con lo spettacolo. La partita ha visto un primo tempo equilibrato, con Forlì che ha provato a scappare in più occasioni, ma con Piacenza che ha sempre saputo rispondere a ogni tentativo di allungo. Nella ripresa prima Piacenza si è portata avanti di undici lunghezze, poi è stata ripresa da Forlì in avvio di ultimo quarto, prima del finale in cui i biancorossoblù, con i canestri di Formenti e Sabatini, hanno preso un margine che gli ospiti non sono riusciti a recuperare. Per l'Assigeco 25 punti per Formenti, 19 per Sabatini e 18 per Ogide. Tra le fila di Forlì Marini e Lawson con 17 punti, seguiti da Giachetti (11).

PRIMO TEMPO: Nei primi cinque minuti di gioco l'Assigeco sfrutta la rapidità in penetrazione di Sabatini e Murry per guadagnare qualche punto di vantaggio (10-5). I canestri dell'ex biancorossoblù Oxilia e di Marini mangiano presto il margine a favore di Piacenza e permettono a Forlì di mettere la testa vanti (12-14). Sono i liberi di Donzelli, poi, a consentire agli ospiti di chiudere il primo quarto avanti di tre lunghezze. Il secondo spicchio di gara si apre con la tripla di Johnson e il canestro di Donzelli che obbligano coach Ceccarelli al time-out sul 16-24. Servono la verve di Formenti e la decisione di Murry e Sabatini nell'aggredire il canestro a riportare l'Assigeco a meno uno (25-26). Con Forlì nuovamente avanti di sei per i canestri di Lawson e del solito Donzelli, giungono come ossigeno il gioco da tre di Sabatini e la bomba dall'arco di Formenti, utili per riportare le squadre gomito a gomito (36-36). Prima del riposo lungo, però, il libero di Marini e la tripla di Donzelli valgono il più quattro ospite (36-40).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento