menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non c'è capolista che tenga, l'Assigeco batte Ferrara e si regala una notte in vetta

La squadra di Ceccarelli saluta Mike Hall, all'ultima gara con la maglia dei piacentini, e supera 87-83 gli estensi

Spettacolo Assigeco. Una capolista via l’altra, così dopo aver battuto Verona in trasferta domenica scorsa la squadra di Ceccarelli si ripete fermando la corsa di Ferrara e raggiungendola in classifica, regalandosi una notte da capolista. La terza vittoria consecutiva è il modo migliore per salutare Mike Hall, alla sua ultima apparizione in maglia piacentina: ancora una volta lo statunitense è protagonista di una grande prova sul campo e di un atteggiamento da trascinatore sia per i compagni sia verso il pubblico, che lo chiama a gran voce durante la gara e applaude i suoi 19 punti.

LA PARTITA - Piacenza parte con la mano bollente dall’arco: quattro triple consecutive (due di Santiangeli) valgono il 12-9. La partita si scalda subito e il tecnico di Ferrara si prende un tecnico a metà del primo quarto, ma ancora Santiangeli fa ribollire il PalaBanca con il 19-11 sempre dalla lunga distanza. Perché Ferguson va a creare scompiglio in area, gli ospiti raddoppiano e a volte triplicano su di lui così lo statunitense trova sempre il compagno libero pronto a migliorare il tabellino.

Però lentamente l’Assigeco inizia a perdere fluidità in attacco andandosi spesso a intestardire su alcune soluzioni offensive cervellotiche. Ferrara invece alza il ritmo, inizia a mandare a canestro tutti gli effettivi e a inizio del secondo quarto opera il sorpasso 25-23. Intanto Vencato attua una marcatura asfissiante su Ferguson impedendogli anche di ricevere palla creando così problemi al gioco dei padroni di casa e permettendo agli ospiti di allungare 30-25.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento