Questo sito contribuisce all'audience di

L'Assigeco chiede strada a Imola per restare agganciata al treno playoff

Piacentini reduci da un periodo negativo, ospiti che hanno vinto sei delle ultime sette gare. Ceccarelli: «Vogliamo tornare assolutamente al successo»

Crocevia fondamentale per l'Assigeco Piacenza che, dopo aver salutato a malincuore un pilastro come Andy Ogide, torna fra le mura del PalaBanca per rimanere aggrappata al treno playoff. La sfida però è di quelle davvero difficili, perché sulla strada dei biancorossoblù domenica alle 18 ci sarà l’Andrea Costa Imola, la squadra più in forma del campionato insieme a Ravenna, uscita vincente in ben 6 degli ultimi 7 incontri.

I ragazzi di coach Di Paolantonio sono lontani parenti di quelli del girone di andata, sconfitti da una magia di Jazz Ferguson e, dopo una partenza da 0-4, al momento occupano la quinta posizione in classifica con due punti di vantaggio sulla squadra di Ceccarelli. Merito di un ritrovato Baldasso e di un Morse sempre più in crescita, ma anche e soprattutto dei veterani Fultz e Bowers, due dei migliori assistman del campionato nonché fattori spesso decisivi negli ultimi minuti per i loro compagni. L'Assigeco però dovrà fare di tutto per ritrovare quella vittoria che ormai manca da metà dicembre: servirà una prova convincente ai liberi e dall'arco e l'Hall dei tempi migliori.

I ROSTER

Assigeco Piacenza: 1 Ferraro, 2 Montanari 3, Ferguson, 4 Faragalli, 8 Molinaro, 9 Rota, 11 Gasparin, 14 Piccoli, 15 Ihedioha, 25 Cremaschi, 33 Santiangeli, 55 Hall, 77 Jelic. All. Ceccarelli

Le Naturelle Imola: 1 Ingrosso, 2 Ivanaj, 3 Morse, 4 Taflaj, 5 Valentini, 7 Calvi, 9 Fultz, 11 Baldasso, 14 Masciadri, 15 Bowers, 16 Alberti. All. Di Paolantonio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - I risultati della domenica. Giornataccia per le piacentine: solo un pari per Nibbiano e Castellana

  • Piacenza-Triestina: 1-2, gli alabardati sbancano il Garilli con la doppietta di Maracchi

  • Piacenza troppo timido sul calciomercato: le rivali comprano, progettano, rilanciano o rinforzano. L'editoriale

  • «La retrocessione in B del Piacenza nel 1994? Non fu colpa del Milan». Galliani fra calcio, ricordi e...Hristo Zlatanov

  • Serie D - Il Fiorenzuola firma un'altra impresa: rimonta la Sammaurese e poi mette la freccia

  • Piacenza - Venerdì una seconda visita per Del Favero ma non c'è fiducia. Si cerca un portiere under

Torna su
SportPiacenza è in caricamento