Basket

L’Assigeco non si ferma: anche Cividale si arrende

La spallata decisiva nel secondo tempo, i padroni di casa chiudono 87-72. Salieri: «Abbiamo portato ben cinque giocatori in doppia cifra, dato importantissimo per una squadra nuova come la nostra»

L’Assigeco Piacenza trionfa in casa contro la Gesteco Cividale e tiene il passo delle prime della classe del Girone Rosso, migliorando il record a tre vittorie e una sconfitta in campionato. Nei primi due quarti il match resta in equilibrio, con i padroni di casa che rispondono alle prodezze offensive di Redivo andando forti a rimbalzo offensivo. Nel secondo tempo i ragazzi di coah Salieri danno la spallata decisiva alla partita, costruendo a cavallo fra il terzo e il quarto quarto uno scarto in doppia cifra che riusciranno a mantenere fino alla sirena conclusiva. Degne di nota soprattutto le prestazioni del capitano Sabatini – autore di 21 punti, 7 rimbalzi e 10 assist – e del tandem americano Skeens-Miller, fondamentali in alcune fasi cruciali del match. La prossima uscita stagionale per l’Assigeco sarà domenica prossima nella complicata trasferta di Nardò, banco di prova di fondamentale importanza per continuare a confermare le sensazioni positive di questo inizio di stagione.

PRIMO QUARTO

Miller e Miani aprono le danze, poi Sabatini porta avanti l’Assigeco con una penetrazione e un assist per la schiacciata di Skeens. Si accende Redivo che manda a bersaglio tre canestri, la tripla di Veronesi vale il controsorpasso ma Redivo segna ancora dall’arco costringendo Piacenza al timeout (12-13). Il gioco riprende con la bomba di Sabatini e il floater di Redivo, Skeens e Bonacini firmano il +4 Assigeco ma il solito Redivo e Isotta riportano gli ospiti in vantaggio. Il tap-in di Berti risponde ai liberi di Skeens, poi a pochi secondi dalla sirena ci pensa Gallo a riportare avanti l’Assigeco (23-22).

SECONDO QUARTO

Cividale parte meglio, infilando un paziale di 1 – 9 nei primi tre minuti del quarto soprattutto grazie alle giocate di Berti, D’Almeida e Veronesi riavvicinano Piacenza ma Furin mantiene gli ospiti a distanza con due canestri in area. La tripla di Bartoli vale il primo tentativo di fuga per i friulani, mentre per l’Assigeco ci pensa Sabatini a tenere in partita i suoi con due canestri importanti (35-38). Piacenza acciuffa il pari con la tripla di Miller e il libero di Sabatini, Skeens inchioda al ferro la schiacciata del nuovo vantaggio Assigeco ma Rota infila la bomba del controsorpasso a pochi istanti dalla sirena (42-43). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Assigeco non si ferma: anche Cividale si arrende
SportPiacenza è in caricamento