Lunedì, 15 Luglio 2024
Basket

L’Assigeco cerca continuità anche in trasferta a chiede a Cividale il terzo successo consecutivo

La squadra di Salieri anticipa a sabato sera alle 20 e punta al tris dopo le vittorie con Udine e Cento

Le due vittorie casalinghe contro Udine e Cento hanno dato un’importante iniezione di fiducia all’Assigeco Piacenza in questo inizio di girone di ritorno. Per la quindicesima giornata di campionato i biancorossoblu tornano “on the road” direzione Friuli-Venezia Giulia per il match contro la Gesteco Cividale, in programma sabato sera alle 20. Sarà una partita estremamente importante per Sabatini e compagni, alla ricerca della seconda vittoria stagionale in trasferta, e volenterosi di confermare il risultato del match d’andata con una prestazione sulla falsariga di quella della scorsa settimana contro Cento, come sottolineato dal viceallenatore Humberto Manzo:

“Domenica siamo stati bravi dopo un avvio non molto brillante ad aggiustare qualche situazione difensiva e salendo progressivamente d’intensità, aggredendo i loro giocatori più importanti e correndo in contropiede. È una vittoria importantissima per noi che ci porta sul due a zero nello scontro diretto e ci fa ben sperare per le prossime partite”.

Domenica D’Almeida ha offerto un ottimo apporto dalla panchina, mettendo sul parquet intensità ed energia sopperendo alla serata non brillante del tandem americano. Come giudichi la sua prestazione?

“Il match di Ursulo è una conseguenza di quanto bene sta facendo durante la settimana. È un ragazzo volenteroso che ha fatto tantissimi passi in avanti da quando è arrivato in Assigeco e che fa dell’energia e dell’intensità i suoi punti di forza principali. Domenica ci ha dato molta aggressività sotto canestro, rimbalzi e una grande presenza in area sia in attacco che in difesa, dando minuti di qualità. Sono molto contento per lui perché se lo merita, oltre a essere un bravo ragazzo dà sempre tutto in campo”.

Dopo quattordici giornate di campionato, quale credi sia il punto di forza principale della squadra?

“Dobbiamo fare di necessità virtù. Siamo una squadra molto giovane, l’aggressività sia in attacco che in difesa deve essere la nostra arma principale. Per contrastare le big, ma non solo, dobbiamo giocare sempre ad altissima intensità, e in queste quattordici partite l’abbiamo dimostrato”.

Sabato sera sarete attesi dall’ostica trasferta di Cividale. Quali pensi saranno le chiavi che decideranno la partita?

“Andiamo a Cividale per fare bene e cercare di portare a casa una vittoria che ci regalerebbe il due a zero nello scontro diretto. In questo momento sono una squadra in crescita, hanno vinto su un campo tutt’altro che facile come quello di Chiusi, e godono di una spinta del pubblico importante. Dovremo essere bravi a fare una partita di grande attenzione su tutti i dettagli, mettendo sul parquet un alto livello di intensità difensiva”.

Se il PalaBanca sembra essere un fortino inespugnabile, al contrario in trasferta siete riusciti a ottenere una sola vittoria finora. Che fattori entrano in gioco quando si gioca lontano da casa?

“Sicuramente ce la siamo sempre giocata fino alla fine contro tutti, vendendo cara la pelle a chiunque. Non siamo sempre stati bravi a chiudere le partite, e per quello c’è un po’ di amaro in bocca perché potevamo avere qualche punto in più in classifica. Dobbiamo comunque continuare su questa strada, giocando con la stessa mentalità e con ancora più energia fuori casa dato che non siamo sempre stati costanti per tutti i quaranta minuti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Assigeco cerca continuità anche in trasferta a chiede a Cividale il terzo successo consecutivo
SportPiacenza è in caricamento