menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La festa dell'Assigeco a fine partita

La festa dell'Assigeco a fine partita

Assigeco, una vittoria che vale la salvezza

Il gruppo di Salieri supera Casale 98-76 e ottiene l'aritmetica certezza di rimanere in Serie A2 anche la prossima stagione

L’Assigeco Piacenza chiude come meglio non potrebbe la stagione regolare fra le mura di casa battendo per 98-76 la JB Monferrato e sigillando la salvezza diretta. Dopo una partenza difficile, i biancorossoblu hanno saputo ricompattarsi e mostrare quello spirito di squadra che li ha accompagnati per tutta la stagione, avendo la meglio su una squadra che solo pochi giorni prima aveva battuto Torino fra le mura amiche. Difficile trovare un MVP in una prova corale, con 5 giocatori in doppia cifra, ma le 4 triple consecutive di Matteo Formenti nel quarto periodo rappresentano l’emblema del bel successo contro i piemontesi.

LA CRONACA – La partita si apre con lo show di Lucio Redivo, che dopo il 9-9 iniziale propizia un parziale di 15-0 che tramortisce Piacenza e manda alle stelle i suoi compagni di squadra. L’Assigeco però non si lascia demoralizzare e piano piano con Formenti e Carberry comincia a rosicchiare qualche punto chiudendo il primo quarto sotto 15-26. Nel secondo periodo la svolta è dettata dall’ingresso di Cesana e Guariglia che confezionano la rimonta dei padroni di casa: il numero 90 con 11 punti è il mattatore dei suoi e propizia il 38 pari di fine quarto. All’inizio del secondo tempo Piacenza trova il vantaggio sul +4 (42-38) ma ancora Redivo con una tripla di casa sua riporta Monferrato sopra di 3 punti (42-45). A quel punto però Guariglia prima e Molinaro poi propongono una difesa da urlo sul pick ‘n’ roll dell’argentino, chiudendogli ogni via di fuga verso il canestro e qualsiasi tipo di passaggio facile per i suoi. In attacco si vede Markis McDuffie, che dopo gli 0 punti del primo tempo ne mette 13 praticamente tutti in fila, spingendo l’Assigeco fino al 61-53. Tomasini però con una tripla pesantissima allo scadere rimette tutto in discussione. Il quarto periodo è un assolo degli uomini di Salieri che trovano ancora una volta nella difesa commovente dei propri lunghi la chiave per dilatare il vantaggio. Massone diventa lo spauracchio di Redivo, che con il valdostano in marcatura poco a poco si spegne, ma il protagonista assoluto del parziale è il capitano, Matteo Formenti, che con quattro triple consecutive e dimostrando un cuore da leader mette in ghiaccio la salvezza della sua squadra. Domenica prossima, a Mantova, si possono andare a cercare altri due punti che potrebbero impreziosire ulteriormente la stagione.

MOMENTO CHIAVE – Le 4 triple di Matteo Formenti nel quarto periodo che hanno spianato la strada alla vittoria piacentina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento