Questo sito contribuisce all'audience di

Martelossi chiede all'Assigeco «la miglior prova difensiva» per battere Udine

Per il nuovo tecnico esordio al PalaBanca contro la sua ex squadra. «L'importante è ottenere dei risultati, indipendentemente dal valore dell'avversario»

Giovanni Gasparin, guardia dell'Assigeco

Le tre sconfitte consecutive in una settimana hanno portato l’Assigeco Piacenza alla decisione di cambiare la guida tecnica della squadra, affidando la panchina ad Alberto Martelossi che, scherzo del destino, domenica alle 18 al PalaBanca esordirà non solo contro la squadra della sua città natale, ma anche contro il suo recente passato: l’APU Udine infatti è stata l’ultima formazione allenata dal neo coach biancorossoblù, trascinata ai playoff nella passata stagione grazie ad un positivo girone di ritorno.

La stessa cosa proverà a fare con l’Assigeco, ancora in ottava posizione, ma con soli due punti di vantaggio sulla zona playout. Ecco perché il cambio di rotta deve essere il più repentino possibile, anche se la squadra di Ramagli è una delle avversarie più difficili da affrontare oggi: i bianconeri infatti non solo sono in netta ripresa rispetto all’inizio della stagione quando Santiangeli e soci furono corsari al PalaCarnera, ma hanno aggiunto due assi per la categoria come Gazzotti e Strautins, uno dei cinque uomini in doppia cifra di media del roster. A tutto ciò va aggiunta l’infinita profondità della panchina (ben 11 giocatori sopra i 10 minuti di utilizzo) e la pericolosità dalla distanza che fa di Udine la migliore per percentuale da tre con il 37% su 24 tentativi a gara.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Piacenza dal canto suo giocherà con la voglia di riscattarsi davanti al proprio pubblico che con Udine domani e il 26 febbraio contro un’altra corazzata come Forlì dovrà essere più caloroso che mai per aiutare i biancorossoblù ad allontanarsi dalle zone calde della classifica e issarsi stabilmente nella zona playoff, in vista della fase a orologio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppa Italia - Piacenza sconfitto 1-2, il Teramo sbanca il Garilli senza fatica

  • Piacenza, male la prima. Il Teramo domina, biancorossi fuori dalla Coppa e con dei problemi da risolvere

  • Il Piacenza chiude il precampionato con un pareggio contro la Virtus Verona. Cosa va e cosa non va

  • Piacenza-Virtus Verona: 1-1, a Siani risponde Bridi

  • La Gas Sales Bluenergy va a singhiozzo, Padova vince 3-1. Biancorossi fuori dalla Coppa Italia

  • Gardini: «Amareggiato per la situazione, ma sono certo che la Gas Sales Bluenergy farà una grande annata»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento