Questo sito contribuisce all'audience di

Assigeco all'overtime: gara infinita e due supplementari per superare Orzinuovi. VIDEO

Piacenza si trova anche sotto di 11 lunghezze, ma recupera e riesce a superare gli avversari con 30 punti di Arledge e un Reati decisivo nel finale

Capitan Luca Infante

Poteva e doveva essere la partita che avrebbe rilanciato Piacenza in una posizione di classifica più comoda. Lo è stata, ma per deciderlo sono stati necessari ben due overtime. La squadra di Zanchi ha sofferto Strautins (20) e Sollazzo (27) soprattutto a cavallo tra primo e secondo tempo, ma con l'aiuto di tutti i giocatori e con un Arledge che è andato a sprazzi è rimasta in partita, benché abbia toccando il meno undici di svantaggio in un paio di occasioni. Ha però saputo recuperare con un ispiratissimo Guyton (25 punti) negli ultimi minuti del tempo regolamentare e grazie a qualche imprecisione di troppo di Sollazzo dalla lunetta. Nei due overtime Reati (20) ha preso per mano la squadra, ma per avere ragione degli ospiti sono stati necessari la penetrazione e i liberi di Guyton quando il tempo per recuperare era agli sgoccioli. La ciliegina finale di Arledge (30 punti, 13 rimbalzi) è per il pubblico e per certificare che la partita è finita. La forza di Piacenza è stata quella di essere rimasta sul pezzo nei momenti di maggiore difficoltà e di avere conservato lucidità quando la partita ha smesso i panni della gara di basket per diventare una maratona.

Primo tempo: L'inizio gara è scosso dall'infortunio di Valenti (possibile rottura del tendine d'Achille), costretto ad abbandonare il parquet dopo un paio di minuti per un problema alla caviglia che ruota in maniera innaturale. Orzinuovi fa un buon giro palla, che permette di mettere la testa avanti, ma Piacenza resta attaccata: Arledge consente l'aggancio (16-16) e Formenti completa la rimonta con una tripla a cui risponde Raffa a stretto giro di posta. Crotti è costretto a chiedere il time out quando le maglie ospiti si aprono portando Arledge nuovamente a canestro per il più quattro (23-19). E' lui il mattatore con una schiacciata su assist di Reati, ma in generale tutto il quarto ha visto gli attacchi protagonisti con la complicità delle difese apparse in difficoltà.

E' dunque inevitabile che queste ultime si diano una registrata, fare punti diventa più complicato. Piacenza prova a strappare andando a più cinque (36-31) con il primo canestro di Oxilia, ma la tripla di Sollazzo prima e la precisione di Raffa dalla lunetta rimettono la gara in parità a tre minuti dal riposo lungo. La vivacità sotto canestro di Arledge subisce un arresto perché non trova più le seconde palle in attacco da trasformare in punti. Orzinuovi trova invece un parziale di 9-0 (da 36-31 a 36-40) e in Sollazzo l'uomo che la spinge sul più quattro a metà gara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • La Gas Sales Bluenergy rischia il crollo, va sotto 2-0 poi recupera e batte Padova al tie break

Torna su
SportPiacenza è in caricamento