rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Basket

Esordio casalingo per l'Assigeco con la bestia nera Monferrato

Lo scorso anno gli ospiti vinsero entrambi gli incontri di stagione regolare. Salieri: «Ci aspetta un match difficile e pieno di insidie»

Digerita la sconfitta allo scadere sul campo della Vanoli Cremona nella prima giornata di campionato, l’Assigeco Piacenza si appresta all’esordio casalingo ospitando domenica 9 ottobre alle 18 il Monferrato Basket, squadra in grado la scorsa settimana di annichilire la resistenza di Latina con un parziale di 52-36 nel secondo tempo. Sfida che ormai è diventata un classico di questa Serie A2: l’anno scorso Casale Monferrato si impose in entrambi gli incontri, 73-83 a Piacenza e 79-75 sul parquet del PalaFerraris.

Guardando gli esiti della prima di campionato, c’è qualche risultato che ti ha sorpreso?

«Ritengo che la categoria sia molto equilibrata - spiega coach Stefano Salieri - e non ci sono partite scontate. Il livello negli ultimi anni è cresciuto esponenzialmente».

Domenica vi attende l’esordio casalingo contro un altro avversario ostico come il Monferrato Basket. Cosa ti aspetti da questa partita?

«Ci aspetta un match difficile e pieno di insidie che dovremo affrontare con la massima attenzione, mantenendo un livello di concentrazione elevato per tutti i quaranta minuti, ma non nascondo che vogliamo a tutti i costi portarci a casa la partita. Loro sono una squadra molto giovane e fisica: dovremo essere bravi a essere continui in fase difensiva per limitare il loro contropiede e reggere il loro urto e la loro stazza a rimbalzo. Lì si giocherà l'incontro».

La cavalcata playoff dello scorso anno è stata accompagnata da un palazzetto gremito di tifosi. Quanto è importante per voi la spinta del pubblico anche nelle partite di regular season?

«Approfitto per ringraziare tutti i supporter che sono venuti a Cremona per sostenerci, anche se eravamo in trasferta abbiamo sentito il loro calore. Il cammino ai playoff dello scorso anno deve rappresentare un punto di partenza per tutti, che deve generare consapevolezza ed entusiasmo. La sinergia con i tifosi è sicuramente la base per una grande stagione».

MONFERRATO BASKET

Reduce da una stagione al di sopra delle aspettative chiusa ai quarti di finale playoff per mano della poi promossa Scafati e fresca di rinominazione in Monferrato Basket, la squadra di Andrea Valentini si candida a essere un avversario ostico anche in quest’annata, con un roster giovane integrato con qualche innesto d’esperienza. In prestito da Trento è arrivato il prospetto britannico classe 2003 Quinn Ellis, l’anno scorso protagonista con la maglia di Capo d’Orlando (8 punti, 4.7 rimbalzi e 4 assist di media a partita), che va a completare con Lucio Redivo un backcourt tra i migliori della categoria. L’argentino, lo scorso anno in massima serie a Brindisi, ha scelto di tornare in terra piemontese, dopo che nella stagione 2020/2021 si era rivelato essere un assoluto protagonista con 21 punti ad allacciata di scarpe. Nello spot di ala piccola c’è l’ex capitano biancorossoblu Matteo Formenti, che dopo oltre 100 partite e 1000 punti in maglia Assigeco sta mettendo a servizio tutta la sua esperienza per il secondo anno consecutivo a Casale, dimostrando di essere il vero e proprio veterano dal team rossoblu insieme a capitan Niccolò Martinoni, alla sua dodicesima stagione consecutiva tra le colline piemontesi e bandiera storica del club. Completa il quintetto l’ex Zenit San Pietroburgo Aaron Carver, centro atletico con ottime doti a rimbalzo. Come cambio degli esterni escono dalla panchina l’ex Imola Luca Valentini e il classe 2002 Nicolò Castellino l’anno scorso miglior Under 21 del campionato di Serie B con la canotta di Langhe Roero Basketball. Il pacchetto ali è composto da Gianmarco Leggio, tiratore mortifero da oltre l’arco (l’anno scorso viaggiava con il 43%) e Matteo Ghirlanda, ex Stella Azzurra, arrivato a Casale a metà della passata stagione. Chiudono il roster l’ala grande estone Karl Poom, prodotto del vivaio Novipiù Campus Piemonte e i giovanissimi Lorenzo Mele e Mark Chornohrytskyi.

COME SEGUIRE LA PARTITA

I biglietti per la partita sono acquistabili sia sul sito www.vivaticket.com che alla biglietteria del PalaBanca, che rimarrà aperta sabato mattina dalle ore 10 alle ore 12 e domenica a partire dalle 16.30 fino all’inizio della palla a due anche per l’acquisto o il ritiro degli abbonamenti. Per tutti i tesserati Assigeco, dirigenti e allenatori è riservata la Curva Sant’Antonino, oltre che un ingresso dedicato senza passare dalla biglietteria all’interno della zona bar. Anche per i genitori dei tesserati è riservato un posto in Curva, al prezzo di 5 euro. Ai tifosi ospiti è invece riservata la Tribuna Bovo, al prezzo di 10 euro. Tutti gli Under 12 entrano gratis.

Per tutte le persone presenti al palazzetto a partire dalla partita di domenica ci sarà una grande novità: l’Assigeco Magazine, giornalino ufficiale del team biancorossoblu scaricabile tramite un pannello esposto al PalaBanca grazie a un qr code, dove si potranno trovare informazioni sulla partita del giorno, le date dei prossimi incontri, la classifica aggiornata e le news del settore giovanile. Per chi non potrà essere presente il Magazine sarà comunque a disposizione tramite un link nelle storie dei profili ufficiali Assigeco Facebook e Instagram.

Per questa prima partita al PalaBanca il bar resterà chiuso per tutta la durata dell’incontro. Ricordiamo che non sarà necessario possedere il Green Pass o indossare la mascherina Ffp2.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esordio casalingo per l'Assigeco con la bestia nera Monferrato

SportPiacenza è in caricamento