rotate-mobile
Basket

Under 18 Gold Assigeco, arriva la settima vittoria consecutiva

Gli Under 18 regionali dilagano con la Sampolese, gli Under 13 con il Jokosport

UNDER 16 ECCELLENZA

FORTITUDO 103 ACADEMY – ASSIGECO PIACENZA 68-43

(8-13, 19-9, 21-13, 20-8)

FORTITUDO 103 ACADEMY: Biasco 6, Micheletto 18, Lombardo 7, Righi 2, Pennacchia 13, Mengozzi, Incalza, Errani 5, Manna 9, Antonacci, Basso 8.

ASSIGECO PIACENZA: Ivanov 4, Cigognini, Fumi 2, Enobo 5, Fortino 2, Mazzoli 2, Fellegara 2, Pizzetti 18, Rigoni 4, De Palo, Scaglia 4.

Contro la Fortitudo arriva una brutta sconfitta. Di fronte a una squadra alla nostra portata rimediamo solo una pessima figura. Unica nota positiva la prestazione di Pizzetti che, nonostante qualche errore ha saputo lottare. Il primo quarto lo chiudiamo in vantaggio,  all’intervallo siamo sotto di 5 punti. Purtroppo molto male il terzo ed il quarto tempo, alla fine lo scarto si dilata sino a -25.

UNDER 18 GOLD

U.S. REGGIO EMILIA – ASSIGECO PIACENZA 41-77

(10-23, 21-31, 31-60)

ASSIGECO: Jelic 19, Fermi 12, Marchini, Ferro , Tavazzi 3, Noè 4, Rigoni 2, Andena 4, Peviani 6, Bussolo 13, Valdonio 8, Superina 5. All. Locardi Vice Mazza - Scorletti

Vince ancora l’Assigeco Under 18 Gold, che regola tra le mura amiche del Pala Campus di Codogno l’U.S. Reggio Emilia che seguiva i biancorossoblù in classifica di soli due punti. Già nel primo quarto i padroni di casa mettono le mani sulla partita. I canestri di Fermi, Jelic e Bussolo, infatti, lanciano l’Assigeco sul più 18 di fine primo quarto (29-11 al 10’). Nel secondo quarto calano sia il ritmo dell’incontro che le percentuali al tiro, con i lodigiano-piacentini a mantenere agevolmente il controllo delle operazioni andando all’intervallo con il punteggio di 44-23. Nel terzo quarto sono le iniziative di Valdonio e di un buon Noè a dare linfa all’attacco Assigeco che chiude il terzo quarto sul 67-40 e porta a casa la parte buona del referto con il punteggio di 76-54.

Prossimo appuntamento sabato 24 novembre a Pontevecchio.

UNDER 14 GOLD

PALL. SANGIORGIO DI PIANO 2014 – UCC ASSIGECO PIACENZA 90-59

(30-22, 58-25, 76-46)

UCC ASSIGECO PIACENZA: Impesi 19, Tanzi 1, Pisano Bafano 2, Cugini 1, Sartori, Felici 2, Bassi 4, Rossi 5, Bisagni A 18, Achibane 2, Molinaroli 2, Tacchini 3 – All. Pedroni

PALL. SANGIORGIO DI PIANO 2014: Di Rienzo 9, Orsini M. 2, Gottardi, Carpanelli 6, Tundo, Miceli 4, Accadi 8, Ramponi 13, Orsini D. 18, Jebali 5, Galantini 25 – All. Brochetto

Domenica pomeriggio l’Under 14 gold si è trovata ad affrontare la Pallacanestro Sangiorgio di Piano 2014, formazione che nel campionato regionale under 13 élite della scorsa stagione ha concluso al terzo posto e che i nostri ragazzi avevano già affrontato negli ottavi di finale della fase play-off non riuscendo a superarla, quindi una prova più che mai impegnativa. Nel primo quarto i padroni di casa schierano un quintetto formato da 3 lunghi, che mette in difficoltà i nostri ragazzi che faticano non poco a compensare la differenza di altezza. Da parte nostra l’Assigeco cerca di restare in partita approfittando della lenta partenza dei padroni di casa sfruttando la velocità di gioco e riuscendo a chiudere il primo quarto sul risultato di 30-22 per i padroni di casa.

Nel secondo quarto i padroni di casa entrano sul parquet con tutt’altra mentalità, infatti durante questo periodo lasciano poche possibilità di gioco ai nostri ragazzi che fino a quasi metà del tempo restano fermi sui 22 punti. Basti pensare che in questo quarto si è riusciti ad andare al tiro tre volte da due e tre volte da tre, tutte senza successo; infatti i punti realizzati sono arrivati dai 3/10 nei tiri liberi. All’intervallo lungo il risultato è di 58-25 per i padroni di casa con un parziale di 28-3. Negli spogliatoi, durante l’intervallo, si cerca di trovare i giusti stimoli e le giuste motivazioni per riuscire a contenere l’esuberanza degli avversari.

Si va quindi al terzo quarto con la voglia di fare bene, e infatti, l’intervallo lungo sembra proprio aver fatto bene ai nostri ragazzi che tornano in campo concentrati e motivati come ad inizio partita e, grazie ad una difesa più attenta e ad una miglior precisone di tiro, riescono a vincere il quarto con il parziale di 21-18. Si inizia il quarto finale sul risultato di 76-46 a favore dei padroni di casa e l’Assigeco cerca in tutti i modi di contenere gli avversari facendo ruotare tutti i convocati e cercando di recuperare qualche punto per rendere meno amara la sconfitta ma senza riuscirci, infatti i padroni di casa vincono il quarto per 14-13 e la partita per 90-59. Nessun rimpianto per i nostri ragazzi che hanno affrontato a viso aperto una formazione superiore dal punto di vista tecnico e fisico e che in ogni caso sono riusciti a mantenere una discreta fase realizzativa 17/41 da due, 4/13 da tre e 13/27 dalla lunetta. Durante questa settimana che ci separa dalla partita di domenica 25 novembre contro la Nuova PSA Modena, i ragazzi dovranno continuare ad impegnarsi e lavorare duro per arrivare ben preparati alla sfida contro una formazione che nella scorsa stagione non sono riusciti a superare in entrambe le partire disputate.

UNDER 13 GOLD

UCC ASSIGECO - DIABLOS S.AGATA 41 - 68

(6-20, 14-22, 8-14, 13-12)

UCC ASSIGECO: Bissi S. 2, Ndione 7, Hohota 4, Guidotti 2, Bissi N., Moia, Krstev, Bonfanti, Silva 2, Gazzola, Miloaie 8, Irianan 16.

DIABLOS S.AGATA: Barufaldi 44, Alemanni 2, Alberghini 8, Piccolo 4, D'Elia 2, Gualtieri, Facchini, Seck, Gavazzo 2, Esposito 8, Ghini, Setola.

In gara 6 Assigeco incontra in casa, alla palestra di S.Lazzaro, la squadra dei Diablos S.Agata, una delle compagini che nella prima parte del campionato ha ottenuto buoni risultati: la partita ci darà indicazioni relative al livello della nostra team. L'incontro comincia con la squadra ospite che rinuncia al pressing a tutto campo, non aggredisce sulle rimesse in gioco ma che si preoccupa di difendere bene sotto canestro; la nostra squadra cerca di aggredire gli avversari ma viene respinta dal muro difensivo realizzato dai Diablos e subiamo parecchie ripartenze. Che non è una partita come le altre già disputate appare chiaro già dall'inizio: nel primo quarto S.Agata infligge un parziale di 12 punti a 0 e trascorrono cinque minuti prima che Assigeco realizzi i suoi primi punti. Il primo quarto termina sul 20 a 6 per gli ospiti. Nella squadra ospite si distingue Barufaldi: non è consuetudine per chi scrive parlare dei singoli ma la precisazione è utile per spiegare l'evoluzione della gara. L'atleta è fisicamente possente (10 cm almeno in altezza rispetto ai più alti giocatori avversari) ed ha quindi gioco facile sottocanestro ma è comunque rapido nei movimenti, preciso in fase realizzativa e dotato di una buona visione di gioco che gli consente di far giocare bene tutta la squadra: 14 dei 20 punti del primo quarto sono messi a referto da lui. Il secondo quarto comincia con un nuovo allungo da parte di S.Agata e da successivi rientri da parte di Assigeco: allunghi che coincidono con la presenza in campo dell'atleta precedentemente citato dei Diablos e rientri quando lo stesso esce dal campo per riposarsi e gli avversari tornano ad essere ampiamente alla nostra portata. Si arriva alla fine del primo periodo sul 20 a 42 per gli ospiti. Nel secondo periodo il coach ridefinisce l'obbiettivo dell'incontro: due quarti a disposizione della squadra di casa per lottare punto su punto con gli avversari ed evitare una possibile 'imbarcata'. Ne escono due periodi più combattuti e meno prolifici dal punto di vista del punteggio: il terzo quarto termina 28 a 56, la gara termina sul 41 a 68. L'obbiettivo di contenere il divario nel secondo tempo è stato raggiunto: la differenza punti è stata limitata a 5 punti a favore degli avversari.

La partita ha mostrato la superiorità della squadra ospite in cui però la presenza di Barufaldi, autore di 44 dei 68 punti segnati da S.Agata, risulta determinante; Assigeco ha tentato di limitarne il gioco ed i vari giocatori che si sono alternati hanno svolto questo compito al massimo delle loro possibilità. Un importante risultato è stato quello di aver evitato un passivo più pesante che avrebbe potuto incidere negativamente sul morale della squadra. La sconfitta è stata accettata dal gruppo e non è detto che tale risultato non serva per ripartire con maggiore slancio per i prossimi impegni di campionato.

UNDER 18 REGIONALI (01)

SAMPOLESE – ASSIGECO PIACENZA 39-72

ASSIGECO: Fumi 3, Cinelli 11, Molinari, Bosi 10, Zucchi 7, Giulivo 3, Zamboni 4, Corti 8, Fumi 5, Jakic 21.

La quarta giornata di campionato si apre con la sfida tra La compagine Biancorossa e la sampolese partita importante per rimanere nelle zone alte della classifica e per provare a vincere fuori casa. I ragazzi si fanno trovare pronti, concentrati e partono subito con un 8-0 di parziale. La difesa è aggressiva energica e vede alternare uomo e zona, cosa che mette in difficoltà l’attacco avversario che a fine partita riuscirà a segnare solo 39 punti buona prestazione di tutta la squadra che è riuscita a imporre la propria fisicità il proprio gioco partendo dalla difesa dal controllo dei rimbalzi.

UNDER 14 REGIONALI

CUS PARMA-UCC ASSIGECO PIACENZA 93-27

(35-6, 15-12, 21-7, 22-2)

CUS PARMA: Schianchi 25, Tanzi 8, Tanzi 11, Bertolemi 17, Mora 15, Mari, Ferrari 7, Savastano 10, Bestetti.

ASSIGECO PIACENZA: Cinti, Pesci 8, Zekay 4, Frati, Dridi 2, Miloaie 2, Cima Politi 1, Ventura 2, Romaniuk 4, Gazzola 4.

Terza partita del girone di andata e l'Assigeco Piacenza affronta in trasferta Cus Parma,una delle pretendenti ad arrivare nelle prime posizioni . Il primo quarto vede il Cus  correre  in contropiede, la difesa di Assigeco si fa trovare impreparata :35 a  6 ,nel secondo e terzo quarto i ragazzi di coach Mellone cercano di recuperare . Tutto sommato in attacco, Assigeco ha tentato di mettere in difficoltà gli avversari, pur non riuscendoci, ma è soprattutto  in difesa che ci servirà lavorare tanto. Prossimo appuntamento domenica 18 campionato Uisp a Mediglia ore 15

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Under 18 Gold Assigeco, arriva la settima vittoria consecutiva

SportPiacenza è in caricamento