Basket

Si dividono le strade di Assigeco e Piacenza Basket. Stecconi responsabile tecnico biancorosso

La prima squadra tenterà di nuovo la scalata partendo dal campionato di Promozione. Grande attenzione anche al settore giovanile

Il Piacenza Basket Club si prepara ad affrontare la nuova stagione cestistica in piena autonomia, con rinnovata ambizione e voglia di crescere mantenendo una sempre maggiore attenzione sul settore giovanile, vero fiore all’occhiello della società, senza dimenticare il minibasket e la prima squadra che parteciperà al campionato di Promozione.

Proprio in quest’ottica di sviluppo e rinnovamento il primo importante tassello per il nuovo corso biancorosso è la nomina di Luigi Stecconi nel ruolo di Responsabile Tecnico della società come confermato dal Presidente Paolo Zanchin: «Nella passata stagione ci siamo tolti grandi soddisfazioni con la nostra prima squadra arrivata ad un passo dalla promozione in Serie D, trascinata da un crescente sostegno a livello di pubblico e sostenitori. Nella prossima stagione, oltre a costruire una prima squadra ambiziosa per il campionato di Promozione, l’intenzione è quella di crescere ancora di più con un focus sempre maggiore sul settore giovanile. Proprio per questi motivi Gigi Stecconi andrà a ricoprire il delicato ruolo di Responsabile tecnico della società».

Stecconi, figura storica del basket piacentino, nel suo nuovo incarico si occuperò dell’intera gestione tecnica della società, andando a coordinare l’attiva di base e della prima squadra.

Queste le prime parole di Gigi Stecconi: “Colgo l’occasione per ringraziare l’Assigeco dopo 7 anni di proficua collaborazione e in particolare il presidente Curioni e tutto il mondo Assigeco al quale sono tuttora legato da un rapporto di profonda stima e amicizia. Purtroppo le cose belle hanno sempre un inizio e una fine”.

Quale sarà il tuo principale compito in seno al Piacenza Basket Club?

«Ho lasciato con rammarico il mio ruolo in Assigeco con l’obiettivo di dedicarmi full time alla direzione tecnica del Piacenza Basket Club che, d’ora in avanti, avrà il dovere di camminare con le proprie gambe. L’impegno sarà quello di sostenere un movimento giovanile in continua evoluzione e che richiede, quindi, una sempre più solida struttura societaria».

Ci puoi illustrare il nuovo progetto societario nel breve e lungo termine?

«Piacenza Basket Club, storica società fondata nel 1978 con la vocazione di fare settore giovanile, occuperà, come sempre, un ruolo centrale nel movimento cestistico piacentino. Il primo passo sarà quello di cercare di aumentare il numero dei tesserati a livello di base e garantire organizzazione e qualità tecnica, dando la possibilità a tutti i ragazzi e ragazze di praticare questo meraviglioso sport. Abbiamo anche come obiettivo primario quello di allargare la compagine sociale, affiancando alla già attuale solida struttura, imprenditori e collaboratori che possano essere di ulteriore aiuto allo sviluppo del nuovo progetto sportivo e sociale. Il sociale, nell’ambito del territorio piacentino in cui opera il nostro sodalizio, sarà uno dei temi che verrà affrontato con maggiore impegno. Saremo sempre aperti ad instaurare collaborazioni e sinergie anche con tutte le società del territorio piacentino».

Parlando di prima squadra, che tipo di roster avete allestito?

«Pensiamo di aver allestito un roster di buon livello, in grado di ben figurare nel campionato di Promozione. Ulteriore soddisfazione è quella di aver inserito alcuni tra i migliori talenti espressi dal territorio piacentino, dai quali abbiamo riscontrato grande entusiasmo nello sposare il nostro nuovo progetto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si dividono le strade di Assigeco e Piacenza Basket. Stecconi responsabile tecnico biancorosso
SportPiacenza è in caricamento