Questo sito contribuisce all'audience di

Basket - C'è Verona per l'Assigeco: «Siamo in un momento delicatissimo»

Al PalaBanca si gioca sabato alle 18.30. Andreazza tiene alta la guardia: i tanti infortuni rallentano il nostro lavoro settimanale

Kenny Hasbrouck, punto di forza dell'Assigeco

All’andata fu il primo successo stagionale di una Assigeco che da quel momento di vittorie ne ha inanellate altre 9. Adesso Piacenza si trova a un passo dal terzo posto, ma deve anche guardarsi alle spalle dal tentativo di Fortitudo e Roseto di risalire, puntando al quinto gradino attualmente occupato in coabitazione con Mantova. La prima novità della sfida alla Tezenis Verona è legata al giorno della partita: per evitare la concomitanza della gara dell’Lpr Piacenza, con cui condivide il PalaBanca, la formazione di Andreazza scenderà in campo sabato 21 gennaio alle 18.30. Ora e data inconsueta, ma l’Assigeco non può farsi condizionare, perché nel confronto con i veneti ha l’assoluta intenzione di conquistare il bottino pieno che permetterebbe di proseguire la corsa nelle zone nobili della graduatoria. Questo anche se di fronte Piacenza si trova un avversario in buona condizione, capace di ottenere risultati importanti e contro avversari prestigiosi nelle ultime settimane.

«Affrontiamo Verona - spiega coach Andreazza - in una sfida importante e soprattutto in un momento delicatissimo per noi. Gli ormai purtroppo consueti infortuni stanno rallentando il nostro lavoro settimanale, ma allo stesso tempo nutriamo una grande fiducia per le prestazioni che riusciamo a fornire in partita. La Tezenis ci segue in classifica, ma non dimentichiamoci che è una squadra costruita per obiettivi nobili come i playoff e forse qualcosa in più. Oltre a questo c'è da sottolineare che dopo le difficoltà dovute al cambio di allenatore e di sistema, ora sembrano aver trovato una quadratura del cerchio non indifferente, con due vittorie di prestigio a Treviso e in casa contro la Fortitudo, che testimoniano il loro ottimo momento di forma».

Fondamentale sarà dunque mettere in campo l’aggressività mentale che da tempo contraddistingue l’Assigeco, base dei risultati ottenuti fino a questo momento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Sarà necessaria un'attenzione ai dettagli sempre maggiore, perché d'ora in avanti tutte le squadre si giocano qualcosa di importante e il livello generale si sta alzando, come è normale in questo periodo. Mi aspetto ancora una volta di trovare qualche protagonista in grado di mettersi in luce a livello offensivo, come successo in tutte le ultime partite».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento