rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Basket

L'Assigeco vuole tornare alla vittoria in casa della Cenerentola

La formazione di Salieri sabato affronta la Stella Azzurra Roma che ha nel ruolino di marcia un solo successo in 13 gare

Non è bastata all’Assigeco Piacenza una grande prova di orgoglio per portare a casa i due punti nel match casalingo contro Torino. Le assenze del capitano Sabatini e di Gajic hanno ulteriormente complicato una partita difficile contro una squadra esperta ed organizzata come quella di coach Ciani, e i biancorossoblu si sono dovuti arrendere ai piemontesi per la prodezza di Pepe a pochi secondi dalla sirena finale. Digerita a malapena la sconfitta, la squadra di coach Salieri vuole tornare alla vittoria sabato 14 alle 18 nell’insidiosa trasferta di Roma contro la Stella Azzurra. Uno dei protagonisti del match contro Torino è stato sicuramente il giovane playmaker Jacopo Soviero, che si dice fiducioso e determinato a proseguire nel suo buon momento di forma.

 “Prima della partita ero molto carico, sapevo che per sopperire all’assenza di Sabatini la squadra aveva bisogno di moltissima energia da parte mia e devo ringraziare i miei compagni di squadra e lo staff che mi hanno fatto sentire da subito la loro fiducia. Inoltre è stato fondamentale il lavoro svolto in palestra settimana dopo settimana”.

Contro Torino siete andati a pochi secondi dal colpaccio, pur giocando con un roster limitato nelle rotazioni contro una delle formazioni più organizzate del campionato. Cosa credi sia mancato alla squadra per portare a casa la vittoria?

“Per la vittoria sono mancati alcuni dettagli nei momenti importanti della partita. Abbiamo accusato un po’ le rotazioni ridotte e la stanchezza si è fatta sentire, ma insieme lavoreremo sodo per far sì che questo non ricapiti nelle prossime partite”.

La sconfitta contro Torino ha lasciato un po’ di amaro in bocca o ha ulteriormente rafforzato la vostra consapevolezza?

“Un po’ entrambe le cose, sicuramente è stata una sconfitta dura da digerire perché sappiamo di avere fatto una grande partita e di avere dato tutto. Ci ha fatto capire che dando il massimo possiamo giocarcela con tutti nonostante le assenze, ma sappiamo di dover resettare subito perché sabato abbiamo una trasferta difficile contro la Stella Azzurra Roma ed è importante portare a casa la vittoria”.

Solitamente in campo ti alterni con Gherardo Sabatini, uno dei playmaker migliori della categoria. Quali sono le aree del suo gioco a cui ti ispiri maggiormente e cosa hai imparato allenandoti regolarmente con lui?

“Sicuramente da Sabatini si impara molto, è uno dei migliori giocatori del campionato se non il migliore. Potermi allenare con lui è una grande fortuna, cerco di imparare il più possibile nella visione di gioco e nella gestione dei ritmi”.

Sabato sarete ospiti della Stella Azzurra Roma in una trasferta fondamentale per lasciarsi alle spalle la sconfitta con Torino. Cosa ti aspetti dalla partita e come cercherete di portare a casa i due punti?

“Sarà una partita insidiosa e tosta. Nonostante la classifica mostri la Stella Azzurra in difficoltà sappiamo che sono una squadra molto esperta e preparata. Sicuramente dovremo approcciare la partita con molta aggressività e tanta energia per rifarci dopo l’amara sconfitta contro Torino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Assigeco vuole tornare alla vittoria in casa della Cenerentola

SportPiacenza è in caricamento