rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Basket

Udine primo ostacolo per una Assigeco dalla linea verde. Cesana: «Fondamentale l'impatto difensivo»

Al PalaBanca domenica 3 ottobre alle 18 arriva una delle squadre più temute del girone. Il capitano biancorossoblù: «Siamo una formazione giovane che può dare del filo da torcere a tutti»

Il tuo ruolo in campo cambia nuovamente rispetto all'anno scorso.

«Rispetto all’inizio della passata stagione, quando agivo da play, in effetti si modifica perché giocherò più da guardia, come fatto nella seconda parte dell’anno scorso. Essere impiegato da play mi è servito per migliorare la capacità di lettura del gioco e capire meglio i ritmi oltre alla gestione del pick&roll. E’ stato importante sotto tutti i punti di vista. L’intensità in difesa poi non può mancare, per me come per tutti. Devo ringraziare il coach Stefano Salieri che mi è stato vicino dall’inizio della preparazione aiutandomi tanto e il presidente Franco Curioni per avermi concesso ancora fiducia».

Com’è questa nuova A2?

«Il nostro girone è composto da club di grande livello tecnico, con punte come Pistoia, Treviglio e Udine: tre semifinaliste della Supercoppa sono avversarie di regular season. Il gruppo è quindi molto competitivo: situazione difficile ma anche di stimolo per puntare a dare il massimo e fare bene. E’ il sesto anno in questa categoria, il livello fisico e tecnico è cresciuto parecchio: serve tanta energia per stare sul parquet. Nel mio ruolo di capitano cercherò anche di dare una mano alla squadra aiutando pure i più giovani».

E’ il tuo secondo anno anche come abitante di Codogno.

«Abbiamo passato tutti un periodo non semplice ma mi trovo molto bene sia con il club che con in città: Codogno è una città viva e interessante. La struttura del Campus, a 5 minuti di strada dalla casa dove abito, è poi perfetta; hai veramente tutto a portata di mano e sei nelle condizioni migliori per svolgere nel migliore dei modi il tuo compito. Cosa puo’ volere di più un giocatore?».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Udine primo ostacolo per una Assigeco dalla linea verde. Cesana: «Fondamentale l'impatto difensivo»

SportPiacenza è in caricamento