Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Basket

Udine primo ostacolo per una Assigeco dalla linea verde. Cesana: «Fondamentale l'impatto difensivo»

Al PalaBanca domenica 3 ottobre alle 18 arriva una delle squadre più temute del girone. Il capitano biancorossoblù: «Siamo una formazione giovane che può dare del filo da torcere a tutti»

Le ultime ore di preseason sono abitualmente caratterizzate dal pieno di adrenalina che scorre più velocemente nelle vene. Quando il profumo del campionato si fa sempre più intenso, l’animo comincia a essere più agitato, il cuore batte a ritmi più elevati e i pensieri fluttuano verso sogni e aspettative. E' arrivata l'ora della prima palla a due stagionale in casa Assigeco: domenica 3 ottobre alle 18 arriva al PalaBanca l'Apu Udine, una delle formazioni più accreditate dal girone.

Il desiderio di presentarsi sul parquet è potente anche in Luca Cesana, pronto ad approcciare il sesto anno in A2, con la curiosità generata dalla nuova avventura abbinata a quel pizzico di consapevolezza che lo rendono uno dei leader della squadra guidata da Stefano Salieri. «Siamo una squadra giovane che può dare del filo da torcere a tutti: i ragazzi che abbiamo sono bravi, devono crescere ma hanno ampi margini di miglioramento – spiega l’esterno comasco, 24 anni compiuti il 17 luglio, alla seconda stagione in biancorossoblu -. Come siamo? La caratteristica principale è rappresentata dall’impatto difensivo, già emersa durante le amichevoli e la Supercoppa».

Per l’Assigeco è la decima stagione in A2: obiettivo nuova salvezza?

«La società non ha posto un traguardo fisso, ha chiesto massimo impegno e la possibilità di andare più avanti possibile. Personalmente vorrei vincere ogni volta che vado in campo. Anche in Supercoppa mi sarebbe piaciuto poter andare avanti, ma qualche problema fisico ha frenato la condizione generale e non ci ha permesso di rendere come avremmo potuto. Se devo osare comunque, mi metto come obiettivo il possibile ingresso nei playoff».

L’ufficializzazione della firma di Dada Pascolo può portare un nuovo contributo?

«E’ un giocatore bravo e con esperienza, oltre a essere un ragazzo super: la sua presenza aumenta la consapevolezza e la fiducia di un gruppo “verde”. Si è inserito benissimo e la società ha fatto uno sforzo incredibile. Averlo con noi può aiutarci a replicare il rendimento della sorsa annata, iniziata da sfavoriti: quest’anno desideriamo poter fare ancora meglio».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Udine primo ostacolo per una Assigeco dalla linea verde. Cesana: «Fondamentale l'impatto difensivo»

SportPiacenza è in caricamento