rotate-mobile
Basket

Udine respinge tutti i tentativi dell'Assigeco e vince 94-82

I friulani iniziano meglio, la squadra di Salieri recupera e torna a un solo punto di distanza ma subisce nell'ultimo quarto nonostante i 26 punti di Carberry

Una buona fiammata sul finire del terzo quarto non evita all’Assigeco Piacenza la sconfitta sul parquet del Carnera di Udine per 94-82. I ragazzi di coach Salieri, dopo essere stati a lungo ad inseguire sono riusciti a riportarsi a -1, ma a quel punto i padroni di casa sono riusciti a piazzare l’allungo decisivo e a portare a casa i due punti e a ribaltare anche il -11 dell’andata.

LA CRONACA – McDuffie su invito di Molinaro replica ad Italiano, quindi Cesana segna 4 punti consecutivi per il 6-5 Assigeco al 3’. Udine però è molto aggressiva in difesa e l’accopiata Johnson-Foulland mette 7 punti consecutivi, interrotti dalla tripla di Capitan Formenti: 12-9 al 5’ per i padroni di casa. Johnson è in grande serata e in 7’ è già a quota 10 punti, ma fortunatamente per l’Assigeco McDuffie segna dalla lunga distanza e tiene i biancorossoblu a contatto (22-17). La sesta tripla per Udine nel primo periodo la segna Giuri e sul 30-20 del 9’ arriva il timeout Assigeco. Il secondo quarto inizia ancora nel segno di Johnson, cui replica Guariglia in una gara velocissima nel suo svolgimento. I padroni di casa non sbagliano veramente mai e l’Assigeco cerca di stare a galla con due punti ancora di Guariglia (38-27), ma Foulland lo imita e le palle perse di Piacenza agevolano Udine fino al 40-27 di metà periodo.

L’Assigeco però c’è: Gajic mette una tripla, McDuffie segna due liberi e i biancorossoblu tornano a -7 a cavallo dell’intervallo lungo. Al rientro dagli spogliatoi Carberry prova a dare la scossa con 7 punti consecutivi, quindi Cesana riporta l’Assigeco a -5 (56-51). Molinaro segna un libero (59-55 al 25’), poi McDuffie cancella Deangeli e Carberry segna ancora in contropiede riaprendo definitivamente i giochi. La partita diventa bellissima: McDuffie segna dalla lunga con il fallo di Giuri, ma sbaglia il libero del pari e Antonutti è cinico nel segnare 4 punti che costringono Salieri al timeout sul 70-63 del 28’. Italiano inaugura il quarto finale con la tripla, Carberry lo imita, ma Mussini anche, prima che la magia di Massone rimetta ancora le cose sul 76-70. Johnson segna ancora da lontanissimo e fa calare i titoli di coda sul match.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Udine respinge tutti i tentativi dell'Assigeco e vince 94-82

SportPiacenza è in caricamento