Questo sito contribuisce all'audience di

Baseball - Piacenza sarà al via del campionato, la prima gara è il derby simbolo contro Codogno

Si parte il 12 luglio ma la gara dei biancorossi si può anticipare al 4, l'obiettivo è quello di creare un opening-day per farlo diventare un evento di portata nazionale essendo una partita tra due territori martoriati dal Coronavirus

Il Piacenza ha sciolto ogni riserva garantendo la sua partecipazione al campionato di Serie B. Una decisione maturata nelle ultime ore che però aleggiava da tempo nell'aria, specialmente da quando la squadra biancorossa aveva ripreso ad allenarsi, sotto la guida di Andrea Agosti, promosso head-coach vista l'impossibilità di Kevin Nieves di muoversi dal Venezuela, anch'esso alle prese con l'emergenza sanitaria.

Il campionato ha in domenica 12 luglio la data fissata per la prima giornata ma l'intenzione della Fibs è quella di anticiparne l'esordio a sabato 4 luglio ma solo per Codogno e Piacenza che così sarebbero protagoniste di un derby-evento che anticiperebbe di una settimana l'inizio di tutti gli altri campionati. Un opening-day del quale si parla da tempo e che a questo punto rischia seriamente di divenire un evento di portata nazionale in quanto simbolo della rinascita, non solo sportiva, di un territorio tragicamente provato dall'epidemia del coronavirus.

Un Piacenza quindi che può tuffarsi con ritrovato entusiasmo in una stagione dal sapore particolare che, comunque andrà, non verrà scordata facilmente. Una stagione più breve, probabilmente senza pubblico, da vivere più distanziati del solito ma che, siamo certi, sarà capace di proporre baseball vero nel momento in cui le squadre potranno finalmente riappropriarsi dei diamanti di gioco. Ed anche il fatto che la Fibs abbia deciso di confermare la promozione diretta in A2 per la prima classificata di ogni girone, contribuisce a dare credibilità a questa stagione in formato ridotto. Non bisogna infatti disconoscere che, da luglio, il baseball sarà l'unica disciplina di squadra a proporre i propri campionati, oltre ai professionisti del calcio di A e B.

Rispetto al girone che in origine il Piacenza avrebbe dovuto disputare a partire da aprile non troveremo più Reggio Emilia. Le rinunce di Buttrio e Junior Parma hanno costretto la Commissione Organizzazione Gare a rivedere la composizione dei cinque gironi nazionali, due dei quali saranno a 5 squadre anzichè 6. Ed uno di questi è il girone A composto da Piacenza, Codogno, Milano '46, Ares Milano e Fossano. Detto dell'atteso derby del 4  luglio, bisognerà attendere la prossima settimana per conoscere il calendario completo del girone. E pur con tutte le riserve legate al lungo periodo di inattività, non vanno sottovalutate le potenzialità di un Piacenza che può presentarsi con una rosa pressochè intatta rispetto a quella concepita quest'inverno, con la sola assenza del'interbase Jesus Chacon anch'egli bloccato in Venezuela. Se i biancorossi saranno capaci di adattarsi in tempi brevi agli inusuali connotati di questo imprevedibile 2020, non sono nemmeno da escludere piacevoli sorprese

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Piacenza-Pro Vercelli 1-1: Della Morte trova il pari nel finale su errore di Bruzzone

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

Torna su
SportPiacenza è in caricamento