Questo sito contribuisce all'audience di

Baseball B - Piacenza sconfitta da Milano, i biancorossi scivolano al quinto posto

Giornataccia per l'Euroacque che nel turno in cui era chiamata a compiere il salto di qualità è incappata in una delle sue peggiori prestazioni stagionali

Giornataccia per l'Euroacque che nel turno in cui era chiamata a compiere il salto di qualità è incappata in una delle sue peggiori prestazioni stagionali. Molto pesante la sconfitta in gara1 ( 18-2 al 7°), di stretta misura (6-5) quella in gara2.

GARA1

MILANO       2-2-0-10-0-4-0             18                                                                                                                                                           
PIACENZA   1-0-0-  0-0-0-1               2                                                                                                                                                           

Formazione: Henriquez ss Rossi D. 2b (Agosti), Cetto ec (Golzi), Capra 1b (Baldini), Hatma ric (Gambini), Calderon es (Bosi), Minoia 3b (Borlini), Perez dh (Imberti), Pinoia ed. Lanciatori: Scorsoglio (rl3 bv7 bb3 k3 pgl4), Sanna L. (rl0 bv2 bb3 k0 pgl6), Lambri (rl0.1 bv0 bb2 k1 pgl2), Macak (rl3.2 bv5 bb3 k0 pgl4).

A memoria non si ricorda un sconfitta così pesante per l'Euroacque. Davvero inusuali i 10 punti subiti al 4° che hanno irreparabilmente compromesso una partita risultata comunque difficile fin dalle prime battute. La scarsa vena di tutti i lanciatori impiegati, ben quattro, ha finito per spegnere la verve dell'intera squadra che in attacco ha offerto una prova opaca con solo 4 battute valide. Con già Milano in fuga (4-1), come detto al 4° la difesa biancorossa crollava concedendo 10 punti nonostante due sole valide milanesi. A rendere il punteggio di proporzioni inusitate erano le 6 basi gratuite concesse oltre a due colpiti. Quasi senza colpo ferire Milano dilagava in modo irrimediabile. Una resa quasi incondizionata che poneva gli arbitri nella condizione di fermare tutto al 7° per manifesta superiorità, non prima che Milano avesse messo a segno altri 4 punti al 6° che dilatavano ulteriormente il vantaggio nei confronti di un Piacenza che definire sfiduciato era poco. Nel magro bottino di giornata risaltava solo il triplo di Henriquez al 7°, utile solo alle medie personali del giocatore.

GARA2

MILANO            1-1-0-0-0-1-1-2-0       6                                                                                                                                                         
PIACENZA        2-0-0-3-0-0-0-0-0       5                                                                                                                                                         

Formazione: Henriquez ss, Rossi D. 2b, Cetti ec, Capra 1b, Hatma ric, Calderon es, Minoia 3b, Perez dh, Naccarella ed (Imberti). Lanciatori: Peluso (rl6.2 bv5 bb9 k7 pgl4), Rossi M. (rl2.1 bv5 bb0 k1 pgl2).

I problemi proseguivano anche in gara2 ( leggi sterilità in attacco) anche se l'Euroacque ripresentatasi dopo la batosta mattutina è subito apparsa di pasta diversa. A mancare era la continuità nel box ( le valide saranno anche stavolta solo 5) seppur una ritrovata tenacia consentiva ai padroni di casa di mantenersi in vantaggio fino a oltre metà gara. Dopo un botta e risposta iniziale ( 2-2 dopo due innings), al 4° l'Euroacque aveva un bel colpo d'ala con un doppio di Hatma, la base a Minoia e la coraggiosa decisione di Nieves di ordinare un gioco spremuto a Perez che, eseguito magistralmente, regalava 3 punti ( Milano si macchiava anche di un errore). Sul 5-2 tornava l'ottimismo condito però da fondati timori sulle capacità di tenuta dei piacentini, a cominciare da Peluso che una volta di più ha finito per lasciare  troppe basi gratis agli ospiti. Il venezuelano lasciava il mound al 7° non prima di consentire al Milano di rifarsi sotto fino al 5-4. L'epilogo amaro all'8° quando i lombardi toccavano il rilievo Rossi con tre valide da extrabase che sentenziavano il sorpasso(6-5). Un Piacenza ormai scarico non riusciva a reagire lasciando agli ospiti una vittoria risicata ma meritata anche in virtù dei 15 corridori lasciati in base nel corso del match. Alla luce delle due sconfitte l'Euroacque scivola indietro di due posizioni chiudendo comunque il girone d'andata a metà classifica, piazzamento che ad inizio stagione sarebbe stato serenamente accettato.

ALTRI RISULTATI: Avigliana Bees-Oltretorrente Parma 0-2 (5-6; 2-4) Reggio Emilia-Poviglio 1-1 ( 2-6; 11-1 all'8°), Settimo Torinese-Junior Parma 2-0 (14-13 all'11°; 10-5), Vercelli Piemonte-Crocetta Parma 0-2 (5-6; 4-6).

CLASSIFICA: Oltretorrente 778 (18-14-4), Crocetta 706 (17-12-5), Settimo 647 (17-11-6), Milano 611 (18-11-7), Piacenza 529 (17-9-8), Junior 471 (17-8-9), Vercelli 412 (17-7-10), Reggio Emilia 389 (18-7-11), Avigliana 353 (17-6-11), Poviglio 111 (18-2-16).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

Torna su
SportPiacenza è in caricamento