Questo sito contribuisce all'audience di

Ad Agazzano si concentra la storia del salto triplo: domenica arriva Giuseppe Gentile

A cinquant'anni dai Giochi di Città del Messico si trovano nel Piacentino il bronzo olimpico, Camossi, Donato, Badinelli, Schembri e in campo femminile Martinez, Capriotti e Lah. Fra i presenti anche Andrea Dallavalle

Un bel pezzo di storia dell’atletica italiana, di ieri e di oggi, sarà presente domenica 21 ottobre (inizio ore 10,30) nel salone dell’Albergo Il Cervo di Agazzano. Ospite principale, l’atleta per cui tutto questo è stato ideato, Giuseppe Gentile, medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici di Messico 1968 e, in quella occasione, due volte primatista mondiale del salto triplo. Un «omaggio» a cinquanta anni da quell’evento, che vide tornare l’atletica italiana con due medaglie di bronzo: oltre a quella di Gentile, l’altra fu di Eddy Ottoz sui 110 metri ad ostacoli.

Se la prima idea degli organizzatori era incentrata su Gentile, la seconda è stata quella di mettere attorno a lui tanti atleti che hanno scritto belle pagine nel salto triplo italiano. Ed ecco arrivare Fabrizio Donato, medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici Londra 2012, oltre che campione europeo sia all’aperto sia in pista coperta, primatista italiano. Con lui  Paolo Camossi, campione mondiale indoor e autore di tanti risultati e piazzamenti. Dario Badinelli, che in carriera vinse 17 titoli italiani e fu il primo ad sfiorare il primato di Gentile. E ancora Fabrizio Schembri, due medaglie ai Giochi del Mediterraneo (un oro e un bronzo) e secondo ai Mondiali allievi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella storia del salto triplo in Italia sei atleti hanno superato la eccezionale misura di 17 metri: quattro di questi saranno presenti domenica ad Agazzano. E poi le donne. A cominciare dalla primatista italiana, unica donna oltre l’eccellenza dei 15 metri, Magdalin Martinez, medaglia di bronzo ai Campionati mondiali a Parigi nel 2003. Con lei anche Antonella Capriotti e Barbara Lah. Piacenza sarà degnamente rappresentata da un giovane su cui sono puntate tante speranze: Andrea Dallavalle, lo scorso anno medaglia d’argento ai Campionati europei juniores. Nella lista italiana delle migliori prestazioni Andrea è ottavo con 16,87. Non male per un ragazzo di diciannove anni. Anche suo fratello Lorenzo ha avuto le sue belle soddisfazioni: nel 2014 ottenne un buon piazzamento ai Mondiali juniores. Un parterre importante, dunque, animato anche da parecchi altri atleti e atlete che hanno onorato con le loro prestazioni il salto triplo. L’idea è stata promossa dalla Collezione Ottavio Castellini – Biblioteca internazionale dell’atletica e dal Progetto multisport Sognando Olympia, affiancati dalla Atletica Baldini Agazzano, per l’organizzazione logistica in loco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento